Cristante: “Preferisco giocare più avanti, ma mi adatto alla difesa”

Le parole del numero 4 romanista: “Mi sento coinvolto nel progetto. Friedkin sempre sul pezzo”

di Redazione, @forzaroma

Bryan Cristante ha giocato la prima partita ufficiale della stagione da difensore centrale. Contro il Verona ha fatto una buona partita, aiutando i suoi a mantenere la porta inviolata. Queste le sue parole:

CRISTANTE A DAZN

Come ti trovi nella difesa a 3?
Non è compito mio scegliere gli acquisti della società, però io gioco quando c’è bisogno. Ora siamo pochi in difesa, non è il mio ruolo ma se serve mi adatto.

Nella tua carriera il ruolo da centrale di difesa può essere un plus
Tra qualche anno sarà più facile giocare dietro che non mi vanno più le gambe. Ora meglio qualche metro avanti. Resta comunque una posizione dove posso migliorare.

Ti piace questa soluzione?
Sto provando a dirlo per vie traverse.

Ti senti coinvolto comunque nel progetto della squadra?
Quello senza dubbio. E’ un gioco dove passa tanto per i centrali, quindi c’è la possibilità di impostare e di giocare.

Sulla nuova proprietà
Posso dirti che li ho visti sempre negli ultimi cinque giorni a Trigoria, sempre al campo. Non so quale siano i loro programmi, noi siamo qui per preparare le partite.

CRISTANTE A ROMA TV

Giudizio su questa partita?
Resta il rammarico, il primo tempo abbiamo giocato bene creando molto. Sappiamo che col Verona non era facile ma eravamo riusciti a metterla sulla buona strada. Ci è mancato il gol, però è andata così.

Stasera hai fatto il centrale, come ti sei trovato?
Se c’è bisogno lo faccio. Non è il mio ruolo, mi adatto a farlo. Con i difensori tornerà tutto come prima.

Cambiamento tra primo e secondo tempo. La squadra si è disunita, perché?
No, abbiamo creato tante occasioni nel secondo tempo. Loro sono partiti meglio e sono venuti fuori bene. Nel secondo tempo è subentrata un po’ di stanchezza, ma poi la partita l’abbiamo fatta bene anche nel secondo tempo, magari non come nel primo.

Hai provato a chiedere a Fonseca di farti giocare sulla trequarti?
Le scelte le fa il mister. Io faccio quello che mi chiede. Dove c’è bisogno di giocare gioco.

CRISTANTE A SKY

Come va da difensore centrale?
Si fa, se c’è bisogno. Eravamo pochi oggi.

Quali sono le difficoltà più grandi che hai incontrato?
Non è il mio ruolo, ho cercato di fare il meglio possibile.

Quali sono state le difficoltà maggiori della Roma stasera?
Abbiamo creato tanto nonostante le caratteristiche del Verona. C’è mancato solo il gol, nel secondo tempo siamo calati, poi nel finale abbiamo creato altre occasioni.

Già sapevi che Dzeko non sarebbe entrato?
Non sapevamo niente, eravamo concentrati sulla partita.

C’è più rimpianto per i due punti persi o più soddisfazione per una prestazione molto buona nel primo tempo?
Il rimpianto per i punti persi c’è, dovevamo essere più cattivi.

Hai finito con la fascia da capitano o ho visto male?
Sì, avevo la fascia.

De Rossi ha detto che avrebbe voluto 25 Cristante. Ti senti un leader di questa squadra, dove negli ultimi mesi c’è stata molta confusione?
In campo so farmi sentire, è giusto cercare di far capire ai nuovi arrivati come bisogna combattere in campo.

Oggi la Roma ha giocato bene ma ha fatto fatica a fare gol. Tu con l’Atalanta avevi grande confidenza con il gol. Ti manca essere lontano dalla porta?
Un po’ mi manca inserirmi, calciare e tutte le varie cose che arrivano in una posizione più avanzata. Se potessi giocare più avanti, lo farei.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy