Coronavirus, Zappacosta: “Sono preoccupato, situazione surreale. Restiamo a casa!” – FOTO

Coronavirus, Zappacosta: “Sono preoccupato, situazione surreale. Restiamo a casa!” – FOTO

Il terzino della Roma ha lanciato un appello accorato sui social: “Non è un gioco, è la nostra vita. Restiamo a casa per tornare a fare quello che amiamo e per rispettare chi lavora no stop negli ospedali”

di Redazione, @forzaroma

Nell’emergenza coronavirus anche il calcio deve fare la sua parte. In tanti, sportivi e non, stanno partecipando a una vera e propria campagna sui social per invitare gli italiani a rispettare in pieno le indicazioni del Governo, evitando di uscire di casa. Dopo Francesco Totti, anche Davide Zappacosta ha lanciato un messaggio sui social:Inutile girarci intorno. Sono preoccupato! C’è in ballo la vita dei vostri cari. La vita dei miei cari, dei miei nonni, la mia famiglia, la mia nipotina. #Restiamoacasa non è un gioco, è la nostra vita. Chi può, stia a casa. La situazione è sempre più seria. Quasi surreale. Regioni chiuse, città in quarantena. #Restiamoacasa per tornare a fare quello che abbiamo sempre amato: uscire, divertirci, frequentare amici e parenti, sorridere tutti insieme. #Restiamoacasa per aiutare e rispettare tutti coloro che stanno lavorando no stop negli ospedali per cercare di salvare più vite possibili. Un pensiero a chi ha strutture aperte al pubblico e sta passando questo momento così difficile e delicato. E a tutte le persone che stanno combattendo il virus negli ospedali: forza! #Restiamoacasa, usciamo solo se è necessario, evitiamo luoghi affollati. Perché se stiamo uniti siamo più forti!”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy