Coronavirus, Seydou Keita cuore d’oro: donato cibo per 30 milioni di franchi ai poveri del Mali

L’ex centrocampista della Roma ha dato il proprio contributo con tonnellate di riso, zucchero olio e miglio, distribuiti stamattina nello stadio di Bamako

di Redazione, @forzaroma

Seydou Keita si è dimostrato per tanti anni un campione in campo, ora prosegue anche lontano dai prati verdi degli stadi più importanti d’Europa. L’ex centrocampista della Roma ha infatti donato dei beni primari del valore di circa 30 milioni di franchi CFA (la valuta del suo Paese, circa 45 mila euro) a 600 famiglie povere del Mali per sconfiggere l’emergenza Coronavirus. Un gesto che aiuterà i gruppi più poveri e vulnerabili della capitale Bamako: stamattina allo stadio Réal hanno erano presenti 557 sacchi di riso, 611 sacchi di miglio, 300 di zucchero e oltre cento barattoli di olio. Il gesto di Keita è la risposta immediata al discorso del presidente della Repubblica del Mali Boubacar Keita, che ha annunciato la mobilitazione di importanti risorse finanziarie per garantire le misure di prevenzione dal coronavirus per tutta la popolazione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy