Conte firma il Dpcm in vigore fino al 24 novembre: gli stadi tornano chiusi

Serie A di nuovo senza tifosi e stop allo sport dilettantistico: questo il verdetto del nuovo decreto in vigore da domani 26 ottobre

di Redazione, @forzaroma

Il premier Giuseppe Conte ha firmato il nuovo Dpcm che sarà in vigore da domani 26 ottovre fino al prossimo 24 novembre. Tanti i provvedimenti importanti adottati in questo decreto per contenere l’epidemia Covid-19, dalla chiusura di bar e ristoranti alle 18 allo stop totale per piscine e palestre. Per lo sport in generale, si fermeranno tutte le attività dilettantistiche e potranno proseguire solo quelle professionistiche. Quindi la Serie A continuerà, ma gli stadi torneranno completamente a porte chiuse, senza quindi i 1000 spettatori che in queste ultime partite potevano accedere. Per le competizioni internazionali, invece, per chi entrerà sul territorio italiano sarà necessario avere con sé la certificazione che attesta la negatività a un test antigenico o molecolare non antecedente alle 72 ore. Alle 13.30 è prevista la conferenza stampa di Giuseppe Conte.

Questo quanto riportato alle lettera ‘e’ del punto 9: “Sono sospesi gli eventi e le competizioni sportive degli sport individuali e di squadra, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato; restano consentiti gli eventi e le competizioni sportive, riconosciuti di interesse nazionale, nei settori professionistici e dilettantistici, dal Comitato olimpico nazionale italiano (CONI), dal Comitato italiano paralimpico (CIP) e dalle rispettive federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate, enti di promozione sportiva, ovvero organizzati da organismi sportivi internazionali, all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse ovvero all’aperto senza la presenza di pubblico, nel rispetto dei protocolli emanati dalle rispettive Federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate ed enti di promozione sportiva; le sessioni di allenameno degli atleti, professionisti e non professionisti, degli sport individuali e di squadra partecipanti alle competizioni di cui alla presente lettera sono consentite a porte chiuse, nel rispetto dei protocolli emanati dalle rispettive federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate ed enti di promozione sportiva”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy