Chievo Verona-Roma 0-0: la ‘pareggite’ continua. Ora testa all’Europa League – FOTO

Una gara che verrà ricordata per il brutto infortunio a Mattiello dopo un contrasto con Nainggolan. Nulla di più in questo match al Bentegodi, ennesimo pareggio per i giallorossi

di Melania Giovannetti, @MelaniaGvn

Una prova incolore quella della Roma vista oggi al Bentegodi, malata di ‘pareggite’ acuta, a metà tra quella dei primi 70 e gli ultimi 20 minuti del match contro la Juve. Seppure di fronte ad un avversario che non ha fatto le barricate, la squadra giallorossa non ha trovato spunti per impensierire la difesa clivense. Cambia poco anche con gli ingressi di Ljajic e Verde. Se c’è una squadra al quale il pareggio va stretto quella è il Chievo.

 

GUARDA LE FOTO DELLA PARTITA

 

PRIMO TEMPO
Due le sorprese nella formazione titolare schierata al Bentegodi: Paredes a centrocampo e Totti in attacco. Pronti, via: la prima palla della gara viene giocata proprio dagli uomini di Garcia. Il Chievo prova a tenere alte le linee per non farsi schiacciare dai giallorossi. Al 3’ Florenzi crossa in area per Nainggolan, Schelotto allontana. Ma è solo due minuti dopo che arriva il primo vero spunto offensivo degli uomini di Garcia: Gervinho dalla sinistra cerca in area Iturbe, che manda alto sopra la traversa. All’8’, però, il Chievo si rende molto pericoloso: Pellissier si ritrova solo davanti a De Sanctis, ma si allarga troppo sulla destra e non riesce a trovare lo specchio della porta. In questa fase di gioco i gialloblù continuano ad attaccare, mentre la Roma è un po’ in affanno. Al 16’ brutto scontro di gioco tra Mattiello e Nainggolan. Il ragazzo toscano classe 1995 ha la peggio e riporta un gravissimo infortunio, evidente la frattura della gamba destra. Al suo posto entra Birsa. Sono minuti di nervosismo, con falli di gioco da una parte e dall’altra. Alla mezz’ora, da una punizione da circa 30 metri, Paredes tira direttamente in porta ma Bizzarri la blocca. Altra punizione pochi minuti dopo dal limite dell’area per fallo su capitan Totti: il numero 10 calcia di forza e colpisce in pieno la barriera. I gialloblù continuano con il loro pressing alto, ed è proprio così che Gervinho al 42’ riesce a trovare campo su lancio di Iturbe, ma l’ivoriano dalla destra sfiora il palo più lontano. Il Chievo risponde subito con Paloschi che con un colpo di testa manda sul fondo. Due i minuti di recupero, in cui succede poco o niente.

 

 

SECONDO TEMPO

 

Si riprende il gioco con gli stessi 22 giocatori che hanno terminato il primo tempo. La Roma sembra esser entrata in campo con l’intenzione di spingere di più, mentre il Chievo abbassa il suo baricentro. Dalle tribune si sentono diversi fischi nei confronti di Nainggolan ogni qualvolta il 4 giallorosso tocca il pallone. Il pubblico evidentemente non si è reso conto che il belga non è responsabile del grave infortunio subito da Mattiello, di cui la prima diagnosi parla di una frattura esposta della tibia.
Soltanto al 56’ la Roma torna a farsi vedere dalle parti di Bizzarri. Prima un’occasione per Cole che riceve palla in area da Gervinho, prova il tiro ma viene chiuso in angolo. Un minuto dopo, Paredes riesce a bucare la difesa dei gialloblù, ma tira centrale e Bizzarri la blocca. Il Chievo non ci sta e si riaffaccia in avanti con Zukanovic che serve Birsa in posizione centrale: tiro di poco alla destra della porta giallorossa. Al 60’ doppio cambio per Garcia: Ljajic per Totti, Verde per Paredes. Il Chievo continua ad attaccare: al 63’ Schelotto manda alto, al 66’ anticipo provvidenziale di De Sanctis su Meggiorini. Dopo queste due occasioni, i clivensi arretrano nuovamente il baricentro, permettendo alla Roma di riaffacciarsi in avanti con più frequenza. Tanti gli errori da una parte e dall’altra che portano diverse occasioni da gol alle due squadre. Prima tiro dalla distanza di Meggiorini bloccato da De Sanctis, poi Ljajic entra in area, salta due avversari ma al momento del cross arretrato per Iturbe viene anticipato da Cesar. Al 79’ ultimo cambio per Garcia: Pjanic per Iturbe. Nonostante l’entrata in campo del bosniaco specialista dei calci piazzati, una punizione dalla distanza viene affidata ai piedi di Ljajic, che la manda alta sopra la traversa. I giallorossi continuano a rimanere in attacco e al 41’ reclamano un rigore: Gervinho prende posizione davanti a Schelotto che lo spinge in area, l’ivoriano cade davanti al portiere ma Mazzoleni lascia continuare il gioco. Come nel primo tempo, due i minuti di recupero in cui i giallorossi continuano ad attaccare, ma scivolano via portando la Roma all’ennesimo pareggio.

 

TOP&FLOP

Il Top di quest’altra opaca prova della Roma è Keita che come sempre corre per due e cerca sempre di giocare palla a terra e con il solito buon senso tattico. Il centrocampo della Roma però non funziona a dovere e anche lui delle volte sbaglia qualche appoggio facile. Nel complesso il migliore dei suoi anche a Verona. Almeno ci prova

Il Flop di questa brutta partita dei giallorossi è Cole. Un giocatore inutile che difende male e non attacca mai come vorrebbe la legge del calcio moderno per gli esterni. Mette più di una volta con passaggi sbagliati gli attaccanti del Chievo davanti a De Sanctis. La diagonale per lui è solo un ricordo geometrico delle elementari. Da vendere subito

Alessio De Silvestro

 

TABELLINO

 

Roma-Chievo Verona 0-0

 

CHIEVO (4-2-2): Bizzarri; Mattiello (19′ Birsa), Cesar, Dainelli, Zukanovic; Schelotto, Izco, Radovanovic, Hetemaj; Paloschi (65′ Meggiorini), Pellissier (82′ Botta)
A disp.: Bardi, Seculin, Sardo, Gamberini, Cofie, Biraghi, Birsa, Christiansen, Fetfatzidis, Meggironi, Pozzi, Botta.
All.: Maran

 

ROMA (4-3-3): De Sanctis; Florenzi, Manolas, Astori, Cole; Nainggolan, Paredes (60′ Verde), Keita; Iturbe (79′ Pjanic), Totti (60′ Ljajic), Gervinho
A disp.: Skorupski, Lobont, Spolli, Holebas, Pjanic, Sanabria, De Rossi, Ucan, Ljajic, Verde, Doumbia.
All.: Garcia

 

ARBITRO: Mazzoleni
ASSISTENTI: Barbirati – Marzaloni
ADD 1: Irrati
ADD 2:Pairetto
IV UOMO: Paganessi

 

NOTE Ammoniti 37′ Dainelli, 39′ Florenzi, 40′ Nainggolan, 52′ Cesar, 88′ Birsa

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy