Chievo-Roma, Garcia: “Pareggio inquietante. Squadra scarsa e senza gioco” – AUDIO

“Oggi non abbiamo alibi, abbiamo giocato tutti male soprattutto nel primo tempo. Non ho riconosciuto la mia squadra” ha sottolineato il tecnico francese a fine gara

di Redazione, @forzaroma

Ecco le parole di Rudi Garcia ai microfoni di Sky, Mediaset, Rai, conferenza stampa dopo Chievo-Roma 0-0.

 

GARCIA A SKY

Ottavo pareggio in 10 partite nel 2015. De Sanctis ha detto “lavoriamo in settimana, ma la domenica non riusciamo a mettere in pratica il lavoro fatto”…
Questo è un pareggio con un gioco brutto, non somiglia agli altri pareggi. Nel primo tempo squadra scarsa, gioco brutto, avremmo potuto giocare 2/3 ore senza segnare. Questo pareggio è inquietante

 

Ora come se ne esce fuori?
Dobbiamo muoverci di più. Da domani torniamo in campo, dobbiamo fare meglio. Le ultime partite erano state interessanti, con momenti di gioco e rabbia che non ho visto stasera. Abbiamo giocato male, soprattutto nel primo tempo.

 

Stiamo tutti facendo il tifo per Mattiello. Vuole aggiungere qualcosa?
Il suo infortunio è il momento più nero della serata. È una cosa triste vedere certi infortuni. Il pensiero va a lui.

Totti è l’uomo che ha più iniziativa, ma è poco aiutato. Iturbe e Gervinho perché giocano sempre palla al piede, col dribbling?
Non c’è un giocatore che è stato migliore degli altri questa sera. È importante fare giocate spalle ai difensori del Chievo, questa sera non le ho viste. Bisogna ascoltare, vedere bene il lavoro di video che facciamo prima delle partite, spero che in futuro servirà di più.

 

Nel secondo tempo ha provato a cambiare modulo. Può essere che in questo momento che quello che funzionava l’anno scorso non funzioni più? Voi avevate un grandissimo possesso di palla… La soluzione potrebbe essere andare a prendere gli avversari un po’ più alti?
Era previsto fare un pressing alto per tutta la partita. Poi le cose che vediamo in campo sono diverse. È vero che questo campo secco non può aiutare per un possesso palla vivace, un palleggio veloce. Abbiamo fatto troppi errori, nel primo tempo non ho riconosciuto la mia squadra.

 
wp_bannerize group=”banner_interno_articoli” random=”1″]
Questa crisi passa attraverso il brutto momento di Pjanic? Mancanza di qualità di giocatori di qualità?
Quando Ljajic e Pjanic non sono al 100% non è possibile metterli in campo dall’inizio. Aspettiamo anche Doumbia, era necessario che il capitano andasse in campo. Ognuno di loro deve stringere i denti e lavorare forte. Giocando male abbiamo preso un punto in trasferta, ma questa è una piccolissima soddisfazione.

 

È la prima volta che non riconosce la sua squadra? Che Garcia si devono aspettare ora i suoi giocatori?
Forse è la prima da quando sono qua che non riconosco la mia squadra. Domani bisognerà dirsi la verità e avere una reazione forte, le partite arrivano veloci. Arrivano 4 partite per mostrare un’altra faccia. Eravamo in un momento più positivo che negativo, questa partita mi stupisce nella sua negatività.

 

GARCIA A MEDIASET
Grosso passo indietro oggi?
Questo pareggio non è paragonabile a quelli fatti in passato. Oggi abbiamo giocato male e questo gioco non me lo spiego. Questo è veramente un pareggio inquietante. Peccato perché venivamo da buoni risultati. Sapevamo quando abbiamo visto il campo che sarebbe stato difficile avere un palleggio fluido ma oggi abbiamo creato veramente poco.

 

Peggiore Roma della sua gestione?
Non mi ricordo di aver visto un viso della mia Roma tanto brutto.

 

Da cosa dipende? Aspetto fisico, psicologico..
Questa sera dipende da tutto. Avevamo studiato l’avversario e dovevamo fare mosse differenti. Sembra che i giocatori non abbiamo visto lo studio che abbiamo fatto del Chievo.

 

La Roma nel primo tempo ha subito molto il pressing del Chievo?
Lo sapevamo che loro fano pressing, bisogna anche saper giocare in profondità e su questo punto non abbiamo trovato soluzioni. Abbiamo fatto errore semplici prendendo dei rischi non da noi.

 

Alla Roma manca la velocità negli ultimi trenta metri?
Totalmente d’accordo con questo anche se oggi il nostro possesso non è stato di buon livello. E’ strano vedere una squadra che sbaglia tanto, abbiamo fatto troppo poco oggi.

 

L’impressione è che la squadra corra poco e che ci sono poche soluzioni di smarcamento sia a destra che a sinistra cosa che l’anno scorso funzionava benissimo?
Devo fare attenzione a fare un’analisi troppo negativa su questa partita. Le ultime partite erano di buon livello e domani parlerò con i giocatori

 

Allegri ieri ha detto che il campionato è ancora aperto, bluffa?
Già l’ho detto noi dobbiamo difendere il secondo posto

 

Gervinho è insostituibile anche quando non gioca benissimo?
Non è che è insostituibile, è che Iturbe era appena rientrato. Stasera molti giocatori potevano essere sostituiti.

 

Ha pensato di lasciare Totti in panchina dopo le ultime uscite?
L’ho schierato perché altri giocatori non erano al 100% e il capitano anche stasera ha aiutato molto la squadra.

 

 

GARCIA ALLA RAI

Sempre pareggio e sempre peggio: è un titolo giusto?
Penso che il titolo giusto sia “brutto pareggio”. Questo pareggio non ha niente a che vedere con gli altri pareggi che abbiamo fatto nelle ultime settimane. Oggi non mi spiego questo gioco brutto, soprattutto nel primo tempo. Abbiamo fatto davvero molto poco. L’unico lato positivo è aver ottenuto un punto in trasferta giocando in questo modo, perché potevamo giocare anche 2-3 ore così senza fare gol. Abbiamo sbagliato tante scelte, tanti passaggi tecnici… è il tempo di gioco più brutto della mia Roma.

 

Perché tutti questi errori?
Penso che sia troppo brutto per essere vero. Domani parlerò con la squadra dicendo quello che penso, anche se sanno già tutti qual è il mio avviso, e io so che loro sono tutti delusi per aver giocato così. È strano perché arriviamo da tre partite di buono/ottimo livello: penso a Rotterdam per esempio. Non me l’aspettavo. Ora arrivano 4 partite di fila, soprattutto l’Europa League a Firenze. Dobbiamo mostrare altro viso per vincere le partite.

 

Adesso Napoli, Fiorentina e Lazio stanno marciando dietro di voi.
Ci siamo espressi tutti su questo punto: dobbiamo difendere il secondo posto, ma per difenderlo dobbiamo fare molto meglio di quello che abbiamo offerto stasera.

 

Sembra anche una squadra un po’ impaurita.
Ma non penso. Arriviamo come ho detto da un momento positivo. Abbiamo fatto una buona gara a Rotterdam, e poi contro la Juventus abbiamo giocato una partita interessante perché abbiamo giocato in dieci e pareggiato. E sì potevamo fare un po’ di più, ma il momento era molto migliore rispetto ad alcune settimane fa. È strano e stupefacente aver visto questo visto stasera. Non me lo spiego, vediamo domani.

 

La Roma rischia la Champions?
Se prendiamo partita contro la Juve, la Roma non rischia la Champions. Se prendiamo quella di oggi Roma rischia la Champions ovviamente. Noi non molliamo, io per primo, e sappiamo che possiamo ritrovare un livello che ci darà la possibilità di vincere le partite.

 

GARCIA IN CONFERENZA STAMPA

Abbiamo avuto un gioco brutto, abbiamo fatto troppi errori, scelte sbagliate: non abbiamo neanche fatto due passaggi di fila. Un primo tempo bruttissimo, il secondo un po’ meglio ma non abbastanza. E’ troppo brutto per essere vero, il momento è strano: fare una gara così dopo tre partite di buon livello non me lo spiego. Ma ho fiducia, stasera è troppo negativo per essere il vero livello nostro.

 

L’infortunio di Mattiello: partita strana sui contrasti
Il vero punto nero di questo pomeriggio è stato: sono molto triste e gli faccio i migliori auguri. Sono d’accordo sul fattore psicologico che un infortunio così causa in campo ai calciatori, che hanno in testa quell’immagine. Non abbiamo nessun alibi per dire che abbiamo sbagliato la partita.

Oltre al gioco sono mancati anche i singoli. Squadra in un momento di forma molto basso?
Questa sera non ha funzionato niente. Non è possibile aver fatto le ultime tre gare così di livello e poi la partita di oggi, mi sembra troppo brutto per essere vero. Da giovedì dobbiamo rifarci in campo

Merito del Chievo?
Rido per il nervosismo: era tutto previsto, il pressing, bassi sul piano difensivo. Sapevamo tutto, sapevamo anche che era necessario fare giocate alle spalle dei loro difensori: sembra che non lo abbiamo fatto lo studio video, abbiamo perso il nostro tempo… Il Chievo lotta per lo salvezza e lo farà fino alla fine perché è una squadra che non molla

 

 

GARCIA A ROMA TV

Un Garcia duro, non le è piaciuto nulla della squadra?
Più che arrabbiato sono deluso, bisogna essere trasparenti quando non funzionano le cose. Io sono fiducioso sul fatto che arrivavamo da tre gare in cui avevamo fatto bene,il primo tempo contro il Verona, la partita a Rotterdam e la partita contro la Juve. Mi appoggiavo su queste tre gare e facciamo in modo di fare una grande gara giovedì. Domani parlerò con i giocatori e cercheremo di mettere tutto in campo

 

Ha parlato di dirsi la verità…
Spero che i giocatori mi diranno che è stato troppo brutto per essere vero, non abbiamo alibi, anche l’infortunino di Mattiello ha fatto in modo che l’ambiente sul campo era strano. Tutto questo però non spiega quello che abbiamo sbagliato, nel secondo tempo non era difficile fare meglio.

 

Oggi il baricentro basso le ha dato fastidio?
Non era previsto per niente, c’era il pressing alto. Sapevamo che il Chievo faceva un pressing alto i primi minuti, non abbiamo sofferto tanto il gioco dell’avversario perchè non ha creato tante occasioni. Noi dobbiamo fare di più, domani si torna a lavoro sul campo e cercheremo di dare di più

 

Oggi ci sono stanti tanti lanci e poco gioco a terra, perchè?
Abbiamo sbagliato il gioco a terra e io giocatori hanno perso fiducia. Nel secondo tempo abbiamo visto cose migliori, ma non era difficile fare meglio del primo tempo

 

Bisogna arrendersi o aspettare la vittoria?
Vinceremo presto, mi appoggio sul momento positivo degli ultimi 15 giorni, i ragazzi li difenderò sempre nel futuro ma oggi abbiamo tutti sbagliato. Io sono il primo a non essere riuscito a dare un viso migliore alla squadra nel primo tempo. Ljajic e Pjanic non li ho messi in campo dal 1’ perchè non erano al 100% stessa cosa per Doumbia ma comunque la formazione iniziale sapeva fare meglio di quello che ha fatto nel primo tempo. Se vogliamo superare gli ottavi di finale di Europa League dobbiamo fare meglio della Fiorentina che è in forma.

.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy