Cessione Roma, tensione per bilancio ma closing si avvicina

di Redazione, @forzaroma

Prima la tensione per un ‘closing‘ tormentato e un rosso di bilancio più pesante del preventivato, poi il buonsenso che prevale e spinge le parti ad una accelerazione definitiva.

Il passaggio di consegne societario della Roma agli americani guidati da Thomas DiBenedetto ha vissuto oggi l’ennesima giornata di altalena emotiva. La cordata statunitense, infatti, si è molto irritata per il passaggio da 36 (secondo la due diligence) a 53 (cifra messa a bilancio al 30 giugno) milioni di euro del buco da ripianare. Si è paventata addirittura la rottura, ma poi il lavoro diplomatico degli avvocati ha sortito l’effetto di ribaltare la situazione al punto che lunedì DiBenedetto sbarcherà a Roma con due manager del socio d’affari nella trattativa, James Pallotta, per lavorare a un ‘closing’ il più rapido possibile, molto probabilmente entro la fine di luglio.

 

Ansa

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy