Caso Diawara, il Giudice Sportivo condanna la Roma: ufficiale lo 0-3 a tavolino con il Verona

Il guineano era stato inserito nella lista degli Under 22, nonostante il 17 luglio avesse compiuto 23 anni

di Redazione, @forzaroma

Sconfitta a tavolino per la Roma, nella prima giornata di campionato contro il Verona. E’ questa la decisione del Giudice Sportivo, dopo l’errore commesso dal club giallorosso nel mancato inserimento di Amadou Diawara all’interno della lista dei 25 giocatori consegnata alla Lega. Il centrocampista guineano, infatti, al momento dell’inizio della stagione aveva già spento 23 candeline (il 17 luglio), ma è stato comunque inserito tra gli Under 22 insieme ai vari Zaniolo, Kumbulla e Kluivert. Ci sarà comunque tempo per aggiornarla, dopo il grave errore, fino al termine del mercato.

Adesso la Roma cercherà di far valere le sue ragioni: i legali del club sono già al lavoro per presentare ricorso, avendo tempo entro 7 giorni dalla decisione del Giudice Sportivo. I margini di successo rimangono comunque minimi. Il club, che spera di cavarsela con una semplice multa, punta a mostrare come l’errore sia stato semplicemente una svista, commesso in buona fede: il club aveva infatti a disposizione ancora 4 slot liberi nella lista dei 25 giocatori per inserire Diawara. Il danno d’immagine, comunque, è sotto gli occhi di tutti. A farne le spese è stato Pantaleo Longo, segretario generale del club a cui si riconduce l’errore. Di seguito il comunicato ufficiale diramato sul sito della Lega:

“Il Giudice sportivo,

letti gli atti relativi alla gara Soc. Hellas Verona e Soc. Roma; considerato che la società Roma ha impiegato un calciatore non iscritto nella “Lista dei 25” comunicata a mezzo PEC in data 14 settembre 2020 alle ore 12.14, nonostante fosse divenuto un “over 22”, in violazione dunque del divieto di utilizzo di cui al punto 8 del Comunicato Ufficiale F.I.G.C. N. 83/A del 20 novembre 2014 come successivamente modificato con Comunicato Ufficiale F.I.G.C. n. 76 del 21 giugno 2018;

ritenuto, pertanto, di dover applicare la sanzione della perdita della gara prevista al punto 9 del detto Comunicato Ufficiale F.I.G.C. N. 83/A;

per questo motivo delibera

di sanzionare la Soc. Roma con la punizione sportiva della perdita della gara per 0-3“.

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy