Carica Nainggolan: “Con l’Olimpico pieno possiamo battere il Napoli”. El Shaarawy out

Il belga invoca il sostegno del pubblico giallorosso per il big match di sabato, ma per ora le vendite procedono a rilento. Il Faraone costretto a dare forfait con gli azzurri: “Florenzi mi aveva detto ‘sabato vedremo quanto vali'”

di Luca Benincasa Stagni, @lucabeninstagni

Tegola in casa Roma. L’ennesima per colpa di un problema muscolare. Stephan El Shaarawy, appena rientrato dagli impegni con la Nazionale, è costretto a fermarsi subito. Oggi l’attaccante esterno è stato sottoposto ad accertamenti strumentali che hanno evidenziato la presenza di un edema muscolare all’adduttore destro che non gli consentirà di scendere in campo sabato col Napoli. Una vera e propria delusione, considerando che il Faraone sembrava finalmente essere entrato nelle grazie di mister Di Francesco. Ancora più triste, se si pensa alla frase detta poche ore prima della brutta notizia: “Florenzi mi ha detto ‘sabato vedremo quanto vali’“. A questo punto, la speranza è di riaverlo in campo per la gara di Champions con il Chelsea.Ho iniziato a lavorare tardi quest’estate, ma poi sono migliorato – ha continuato El Shaarawy –. I movimenti che mi chiede Di Francesco sembrano fatti su misura per me“. Purtroppo, i tifosi non potranno vederlo all’opera col Napoli. Tifosi, del resto, che non stanno rispondendo come molti si aspettavano in occasione di una partita che può rappresentare un importante punto di svolta. Nainggolan oggi ha chiamato a raccolta i romanisti: “Con il Napoli possiamo vincere, ma ci serve un Olimpico pieno“. I risultati, però, non si sono ancora visti. Un po’ per il prezzo, un po’ per mistero, ad oggi la previsione resta quella di 40.000 spettatori. Pochi, se si pensa a qualche anno fa.

PEROTTI E DE ROSSI OK – La squadra, però, continua a lavorare con in mente solo un obiettivo: dimostrare che la Roma può lottare per i vertici della classifica. Qualche buona notizia c’è. Perotti e De Rossi hanno lavorato in gruppo durante la seduta tecnico-tattica organizzata da Di Francesco nel pomeriggio. Karsdorp e Emerson, invece, continuano nel loro percorso individuale programmato. Anche Schick e Pellegrini hanno svolto lavoro individuale, ma si sono allenati in campo. Fuori dal terreno di gioco, diversi protagonisti del calcio hanno parlato proprio di Roma-Napoli. Graziani lo ha definito: “Un match in cui entrambe le squadre si giocano tantissimo. E tra Dzeko e Mertens scelgo il bosniaco“. Il presidente del Benevento, invece, sembra vedere favorito Sarri:Il Napoli è già rodato, anche se la Roma è alla ricerca della consacrazione“.

“IO STO CON RADJA” – Intanto non si ferma la protesta dei tifosi belgi per l’assenza di Nainggolan dalle convocazioni di Martinez. Anche ieri i supporter dei Diavoli Rossi hanno voluto mandare un segnale al ct, mostrando uno striscione che lascia poco spazio all’immaginazione: “Martinez, non sei intelligente. Io sto con Radja“. Sempre sul fronte dei vari nazionali, non può che far piacere ai tifosi romanisti vedere la festa di Fazio e dei suoi compagni argentini dopo la conquista dell’accesso al Mondiale. Sorrisi, urla e gioia incontenibile per una qualificazione sofferta ed arrivata all’ultimo.

TOTTI ETERNO – Per ultimo, non può passare inosservato quanto successo oggi a Nyon. La Uefa ha deciso di onorare Francesco Totti con una gigantografia. La faccia dello storico capitano giallorosso è apparsa accanto a quella di grandi campioni del calcio. Della serie: ‘Scusate se è poco…‘.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy