Caos Stadio Roma, Parnasi chiede la scarcerazione dopo l’interrogatorio fiume

L’inchiesta potrebbe essere arrivata a un nodo cruciale dopo le parole dell’imprenditore, che ha chiesto gli arresti domiciliari

di Redazione, @forzaroma

Undici ore di interrogatorio fiume in cui Luca Parnasi ha sostanzialmente confessato ai pm i suoi rapporti con i partiti e con Luca Lanzalone. L’inchiesta sul progetto Stadio della Roma potrebbe essere arrivata dunque a un nodo cruciale dopo le parole dell’imprenditore. Come riporta l’Ansa, ora l’ex proprietario di Eurnova – attraverso, gli avvocati Emilio Ricci e Giorgio Tamburrino – ha presentato un’istanza di scarcerazione chiedendo gli arresti domiciliari alla luce del fatto che le sue ammissioni (“ho pagato tutti”) hanno dato ulteriore forza al quadro probatorio acquisito sino ad ora dalla Procura. I magistrati nelle prossime ore esprimeranno un parere su questa istanza che sarà poi vagliata dal gip Maria Paola Tomaselli.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy