Cafu, il clima è da derby: “Nedved, il sombrero e una partita unica al mondo”

Il brasiliano ricorda uno dei dribbling più belli: “Dopo anni se ne parla ancora, ma non ho mai preso in giro il laziale”

di Redazione, @forzaroma

“Quel sombrero a Nedved lo ricordano ancora in tutto il mondo”. Istantanee, ricordi e un gesto che ha superato la prova del tempo, per Cafu il derby è anche questo: “Non è stato premeditato, è successo tutto molto velocemente e naturalmente, un sombrero contro il giocatore più forte della Lazio in quel momento”. L’ex terzino racconta le emozioni del derby ai microfoni di Espn: “Ne ho giocati tanti, ma quello tra Roma e Lazio esprime una rivalità unica“. E con Nedved, nonostante le immagini di un colpo di classe che hanno fatto il giro del globo, non ci sono mai stati problemi: “Sono un professionista e non mi sono mai sognato di prenderlo in giro per quella cosa. Ci siamo incontrati altre volte nel corso degli anni ed è nata una buona amicizia. Ma quel gesto è rimasto impresso, quando torno in Italia me lo ricordano sempre. In verità, se ne  parla ancora in tutto il mondo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy