Bruno Peres: “Il rigore c’era, sarebbe stato un peccato perdere. Non ho parlato con Sabatini”

Le parole del terzino granata, al termine del match pareggiato tra Torino e Roma

di Redazione, @forzaroma

Al termine del match pareggiato tra Torino e Roma, è intervenuto ai microfoni dei giornalisti il terzino granata, Bruno Peres.

BRUNO PERES A SKY

Iniziamo dalla fine, dal rigore. Tu eri lì, come sono andate le cose?
L’arbitro ci ha messo un po’ di tempo per dare il rigore, è stato l’addizionale di porta a darlo. Secondo me il rigore c’era, sarebbe stato un peccato perdere questa partita. L’arbitro ha aspettato 6/7 secondi a fischiare, è stato un po’ dubbioso, ma per fortuna ha fischiato.

Un coast-to-coast come nel derby dell’anno scorso, hai saltato tre giocatori toccandola di punta, sei andato fino a fondo campo. Altra grande discesa.
Sono abituato a farle, sono arrivato fino alla fine del campo ma non c’era niente da fare, l’unica cosa che potevo fare era un cross, avevo visto Quagliarella e Belotti ma li ho serviti male.

L’interesse della Roma Roma? Sabatini ha parlato con te?
Sono grato al Torino per tutto ciò che ha fatto per me, sono contento di aver rinnovato il contratto fino al 2020, non ho parlato con Sabatini, non ho parlato con nessuno della Roma anche se ho amici tra i giallorossi. Devo fare bene qua poi vedremo cosa può succedere, vogliamo portare il Torino in Europa League. Ora vogliamo vincere il derby di Coppa Italia. La mia preoccupazione è fare bene e aiutare la mia squadra.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy