Bruno Peres: “Ho cambiato atteggiamento, punto al rinnovo” – AUDIO – FOTO – VIDEO

Queste le parole dell’esterno brasiliano: ”Prima non avevo la testa giusta, ora il mio pensiero è solo la Roma”

di Redazione, @forzaroma

Non soltanto le dichiarazioni di Paulo Fonseca nella conferenza stampa alla vigilia di Roma-Cluj. E’ stato infatti Bruno Peres ad accompagnare il tecnico giallorosso, introducendo i temi dell’importante sfida contro i romeni. Il brasiliano sarà impiegato con molta probabilità dal primo minuto nella gara di domani, considerata una batteria degli esterni in difficoltà numerica a causa dell’infortunio di Santon e dell’indisponibilità per Covid di Calafiori. Queste le dichiarazioni di Peres:

BRUNO PERES IN CONFERENZA

Rientrare dopo il Covid ti ha creato qualche problema o sei ripartito subito senza problemi?
Per me è stato un po’ difficile perché sono rientrato dopo la squadra e non ho fatto la preparazione. Ora sto raggiungendo il livello degli altri, questo per me è importante. Ora inizio ad andare forte.

Sei stato decisivo a Berna: cosa ti senti di poter dare alla Roma?
Credo che ogni partita è importante, bisogna avere mentalità giusta e concentrazione alta. Ogni partita è decisiva è importante per la squadra. Questo cerco di fare in ogni partita, cercando di rimanere concentrato novanta minuti per essere decisivo.

Facevi fatica a giocare in un club di seconda serie brasiliana: come hai fatto a diventare poi titolare nella Roma?
Ho fatto fatica all’inizio, ma ho modificato comportamento e atteggiamento. Soprattutto fuori dal campo. Quello che sto facendo lì mi sta aiutando in campo, e questo si vede. La testa è quella giusta, la testa di un professionista. Mi sta aiutando tanto e sono contento di questo cambiamento. Sono felice di giocar bene e di aiutare i compagni.

Hai vissuto stagioni complicate, ora stai trovando con regolarità il campo. Speri in un rinnovo? Stai pensando al tuo futuro?
Ora il mio pensiero è fare bene nella Roma e vorrei rinnovare. Sto lavorando duro cercando di fare le cose per bene. Vorrei meritarmi il rinnovo. Il lavoro oggi è la cosa più importante.

Ti trovi più a tuo agio nella difesa a tre o a quattro?
A tre riesco a  stare più avanti e sfruttare le mie caratteristiche offensive. A quattro devo difendere di più, ma sono entrambi moduli con cui ho giocato. A tre sfrutto meglio le mie caratteristiche perché sto più vicino ai centrocampisti e agli attaccanti. A quattro devo leggere meglio le situazioni e le giocate, serve essere più intelligenti. Non c’è molta differenza per me.

BRUNO PERES A SKY SPORT

L’Europa League è una motivazione per tutti, chiunque scende in campo deve dare il massimo, 100% per la maglia della Roma.

Dove potete arrivare in questa competizione?
Credo che la squadra sia forte, sono arrivati tanti giocatori importanti e con esperienza in Europa. Questo per noi è importante, conta tanto e la squadra è pronta per arrivare fino in fondo, che è il nostro obiettivo. Dobbiamo farlo con concentrazione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy