Bruno Conti soccorre un bimbo ferito: “Ho chiamato i medici della Roma”

di Redazione, @forzaroma

(Corriere.it – G.Piacentini) Da campione dello sport a eroe della strada. Bruno Conti, storico per il calcio italiano (sponda giallorossa) ha soccorso due signore anziane e un bambino rimaste coinvolte in un incidente sulla via di Trigoria, a due passi dal centro sportivo della A.S. Roma.

« Non ho fatto nulla di strano – minimizza – Ho visto l’incidente e delle persone che avevano bisogno di aiuto. Erano due persone anziane, disorientate per la paura, e un bambino che era ferito. E’ stato naturale fermarmi e chiamare immediatamente i soccorsi».

MEDICI DI TRIGORIA – Ma Conti non è limitato a fare una telefonata e ad attendere l’ambulanza. Vedendo che il bimbo aveva subito bisogno di cure (anche se le ferite si dono dimostrate lievi) ha fatto un’altra importante chiamata: «Ho allertato anche i medici di Trigoria – racconta – e li ho fatti venire sul posto. Sono stati loro a disinfettare e medicare le ferite del bambino rimasto ferito lievemente nello scontro». Bruno Conti ha anche tranquillizzato il piccolo: dopotutto è il responsabile dell’area tecnica e del settore giovanile giallorosso. Proprio in questi giorni, a Trigoria, si sta svolgendo un campus estivo per ragazzi e i medici sportivi sono a disposizione per le visite.

ER SINDACO DE ROMA – Bruno Conti è una bandiera giallorossa. Ha disputato praticamente tutta la sua carriera con la maglia numero 7 e, non a caso, i tifosi lo ricordano come “er Sindaco de Roma”. Campione del mondo nel mondiale di Spagna nel 1982, ha fatto parte del nucleo storico della squadra che nel 1983 conquistò lo scudetto e nel 1984 la finale di Coppa dei Campioni. Si è ritirato dal mondo del calcio professionistico nel 1991: da allora è stato allenatore delle squadre giovanili della Roma. Nel 2005, dopo le dimissioni dell’allenatore Delneri ha guidato la Roma, portandola in finale di Coppa Italia e garantendole l’accesso alla Uefa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy