Bruno Conti: “Noi romanisti dobbiamo essere tutti grati a Franco Sensi”

“In più non posso che ringraziarlo per l’opportunità che mi diede poco dopo che avevo smesso di giocare, di riorganizzare il settore giovanile della Roma”

di Redazione, @forzaroma

«Del presidente Sensi ho un ricordo bellissimo in particolare legato allo storico scudetto conquistato nel 2001 e di cui io e tutti i tifosi giallorossi gli siamo ancora grati». Bruno Conti ricorda in questo modo Franco Sensi nel giorno del settimo anniversario della sua scomparsa ai microfoni dell’Adnkronos.

«È stato un presidente tifoso, innamorato dei colori giallorossi per i quali ha investito tanto sia a livello economico che affettivo –sottolinea il responsabile del settore giovanile della Roma – Nei suoi 15 anni alla guida del club ha affrontato anche momenti difficili, stagioni negative ma che non hanno mai intaccato il suo grandissimo amore per la squadra».

«In più non posso che ringraziarlo per l’opportunità che mi diede poco dopo che avevo smesso di giocare, di riorganizzare il settore giovanile della Roma e di scoprire e lanciare tanti giovani che hanno fatto grandi cose per la squadra».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy