Brasile, Rinaldi: “Maicon? Può tornare nella Seleçao, le porte sono aperte”

E’ stato soltanto un ritardo il motivo che ha spinto Rinaldi ad escludere Maicon dalla nazionale brasiliana. Ora non c’è più nessun problema.

di finconsadmin

Secondo quanto riportato sul sito tuttomercatoweb.com, Gilmar Rinaldi, coordinatore della Nazionale Brasiliana, che poche settimane fa aveva contribuito all’esclusione di Maicon dalla Seleçao, ha rilasciato un’intervista. Queste le parole dell’ex procuratore:

Rinaldi, lei dietro la scrivania e Dunga in panchina. Il Brasile riparte…
“Sono il responsabile di tutto, spero di fare bene perché rappresento la mia Nazionale. Sono stato chiamato dal Brasile, non potevo dire di no. È il coronamento di una carriera in cui ho svolto praticamente tutti i ruoli: calciatore, dirigente, agente. E ora un ruolo importante in Nazionale. Voglio fare del mio meglio”.

Non è una missione facile dopo la figuraccia al Mondiale.
“Quando sono stato chiamato mi è stato chiesto come poter risolvere i problemi. Mi ha chiamato il Brasile, non una squadra. Come facevo a dire di no?”.

Lei è un ex agente. Sicuro che questo aspetto non influenzerà il suo lavoro attuale?
“Volevo già smettere di fare l’agente. Avevo i più datati. Adesso ho lasciato tutto, non mi occupo di calciatori”

Beh però fino a poco tempo fa aveva delle partecipazioni…
“No. Non ho più nulla. Mi occupo solo della Nazionale”.

Se le dico Maicon?
“Può tornare in Nazionale, per lui le porte sono aperte”

Facciamo chiarezza: cosa è successo?
“È arrivato in ritardo. Solo un ritardo. Nessun altro problema, nessun caso”.

Verdeoro del futuro: Dodò.
“Lo seguiamo, ha margini di miglioramento e sicuramente potrà tornarci utile”.

Pilastri della Nazionale: da chi ripartirete?
“Neymar è il capitano, il leader. Ma abbiamo anche altri calciatori importanti nella nostra squadra. Una squadra che vuole tornare protagonista. E aspettiamo Maicon, che quando va in campo è sempre importante”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy