Boniek: “Sono con Di Francesco, gli altri nomi mi fanno ridere”

Boniek: “Sono con Di Francesco, gli altri nomi mi fanno ridere”

Il presidente della federcalcio polacca: “Gli allenatori sono l’anello debole di una società. Se un giocatore sbaglia un gol a due metri dalla porta alla fine a rimetterci è sempre il tecnico”

di Redazione, @forzaroma

Zibi Boniek, presidente della federcalcio polacca e doppio ex del match Juventus-Roma, parla della sfida di domani sera all’Allianz Stadium in programma per le 20.30. Queste le sue dichiarazioni in esclusiva a RMC Sport:

Cosa dovrà fare la Roma per fornire una buona prestazione con la Juventus?
“Già in sé è una partita molto importante. Se la Roma giocherà bene potrà essere combattuta. Certo la Juventus è una squadra tosta e migliore. Ogni anno vince in tranquillità lo Scudetto e anche quest’anno sarà così perché nessuno può batterla. Ora i traguardi sono diversi perché in Italia basta arrivare quarti per andare in Champions League. Speriamo venga fuori una bella partita anche se loro sono a mille e i giallorossi in difficoltà”.

La Roma deve continuare con Di Francesco o cambiare?
“I nomi che si sono fatti mi fanno ridere. E’ sempre così. Da lontano tutti sembrano bravi, forti e migliori. Poi ognuno di questi (Montella, Sousa e Blanc, ndr) ha già allenato e non hanno fatto grandi cose. Sono per Di Francesco e vorrei che rimanesse fino alla fine del campionato portando la Roma al quarto posto e può riuscirci. Gli allenatori poi sono l’anello debole di una società. Se un giocatore sbaglia un gol a due metri dalla porta alla fine a rimetterci è sempre il tecnico”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy