Bologna, Fenucci cerca l’asse con la Roma per ridisegnare i diritti TV

L’ex dirigente romanista vorrebbe coinvolgere anche il club di Pallotta per combattere insieme questa battaglia economica

di Redazione, @forzaroma

Come riporta il Corriere di Bologna (Corriere della sera), il Bologna in questi giorni sta giocando anche un altro campionato, per creare un asse con Roma e Firenze (e magari Napoli) sul tema dei diritti tv.

La Serie A riceve 180 milioni dalla cessione dei diritti tv esteri, contro i 600 milioni della Spagna e il miliardo e 200 milioni della Premier.“Siamo indietro rispetto ad altri paesi europei. Noi vorremmo una distribuzione legata alla meritocrazia. Sappiamo che altre società hanno idee diverse e dovremo sederci al tavolo per parlarne” ha detto Claudio Fenucci sul tema.

La strategia del Bologna è quindi quella di creare un asse con i club interessati a stravolgere e ridisegnare un sistema che oggi consente a Juve, Inter e Milan di mangiarsi il 30% della torta dei diritti tv. Tutte le medio piccole sono interessate al discorso. Ma il passo cruciale è quello di coinvolgerà le big. Roma, Fiorentina e anche Napoli, infatti, sono già accanto al Bologna in questa battaglia economica.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy