Bologna, Barrow: “Zidane e Totti i miei idoli, devo diventare come loro”

L’attaccante rossoblù ha parlato a cuore aperto della sua vita e del rapporto con Mihajlovic

di Redazione, @forzaroma
barrow roma totti bologna zidane

Totti e Zidane: sono questi i modelli a cui si ispira Musa Barrow, gioiellino del Bologna. Domani pomeriggio la Roma scende in campo contro i rossoblù, in una partita molto insidiosa. Quella di Mihajlovic è una squadra da prendere sempre con le molle, sia per la grinta del suo allenatore che per le individualità. Come quella di Musa Barrow, stellina dell’attacco rossoblù che oggi si è raccontato in una lunga intervista a ‘La Gazzetta dello Sport‘. L’ex Atalanta ha parlato dei suoi idoli da bambino: “Andavo matto per Zidane, mi tagliai i capelli come li portava lui. Dopo mi è piaciuto Totti. Io non sono come loro, ma devo diventare come loro”.

Barrow racconta anche del bellissimo rapporto con Mihajlovic: “Vuole che io spacchi la porta, ma io sono un po’ timido. Il mister mi ha detto ‘so che sei buono come il pane, ma davanti alla porta devi essere cattivo’. Mi ha fatto vedere i gol di Maradona dicendomi che devo diventare come lui. Quando ho visto la presentazione della sua autobiografia ho pianto, se uno così vuole bene a me non devo sbagliare. Non ho mai incontrato uno come lui. Poi sugli stadi vuoti: “Tolgono cattiveria? Sì, ad esempio nella sconfitta col Sassuolo nei momenti difficili i tifosi ci avrebbero aiutati”.

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy