Black out Di Francesco: 6 punti in 7 giornate. A Garcia e Zeman costò la panchina

La posizione dell’allenatore non sembra a rischio, ma in passato un rendimento del genere portò Pallotta a decidere per l’esonero. Sono addirittura solo 3 i punti conquistati nelle ultime 6

di Luca Benincasa Stagni, @lucabeninstagni

Non è andata come tutti speravano e, forse, si aspettavano. Il pareggio dell’Inter e la sconfitta della Lazio non sono state un incentivo abbastanza importante per la Roma, uscita per l’ennesima volta senza i 3 punti in tasca. Anzi, questa volta nemmeno con uno. Nelle ultime 7 partite i giallorossi di Di Francesco hanno raccolto appena 6 punti ed è da 6 giornate che non fanno bottino pieno (3 pareggi e 3 sconfitte). Un rendimento che a personaggi come Garcia e Zeman costò la panchina.

MISTERO – Il black out della squadra di Di Francesco è inspiegabile non solo per tifosi e dirigenti, ma anche per i protagonisti. Il tecnico dopo la sconfitta per 1 a 0 contro la Samp ha affermato: “Non so come sia possibile che non riusciamo a fare gol“, mentre Florenzi ha optato per un non troppo convinto: “Dobbiamo lavorare sul piano tattico e mentale“. Senza però alcuna spiegazione per cercare di risolvere il mistero. Tuttavia, a sentire Gandini, la sedia del tecnico ex Sassuolo non sembra scricchiolare.

GARCIA E ZEMAN – Di Francesco nelle ultime 7 partite ha vinto solo contro il Cagliari e per il resto è incappato in 3 pareggi – Sassuolo, Inter e Sampdoria – e 3 sconfitte – quella di oggi, contro la Juventus e l’Atalanta -. Sei, quindi, i punti conquistati. Un ruolino di marcia simile lo aveva Rudi Garcia nel 2015, quando venne esonerato dopo averne ottenuto solo uno in più di Eusebio nello stesso numero di match. Il francese dopo l’1-1 col Milan venne esonerato ed al suo posto arrivò Spalletti. Non venne graziato nemmeno Zdenek Zeman nel 2013, che tra il 22 dicembre 2012 e il primo febbraio successivo (Pallotta lo sfiduciò il giorno dopo la sconfitta per 4-2 contro il Cagliari) fece anche peggio, raccogliendo 5 punti in 7 gare. Un trait d’union tra i 3? Tutti, nel momento peggiore delle rispettive stagioni alla Roma, si sono affidati al 4-3-3. Anche questo è un tema su cui ora è lecito interrogarsi.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. dino.desposit_171 - 3 anni fa

    Già! E chi viene ad allenare la Roma? Non potendo contare su nomi come Guardiola, Ancelotti, Mourinho etc. se si deve prendere un altro mediocre tanto vale lasciare le cose come stanno e pagarne solo uno. Magari l’anno prossimo pensare di fare la campagna acquisti insieme a lui; come fanno negli altri paesi dove il calcio che conta, conta sul serio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy