Biglietti Supercoppa, domani mattina sit-in di protesta davanti alla sede della Juventus

Gli organizzatori della manifestazione: “Riteniamo inaccettabile la decisione assunta dalla Lega Serie A di portare la Supercoppa a Gedda, senza alcuna garanzia per le tifose”

di Redazione, @forzaroma

Sta facendo discutere e non poco la vicenda della vendita dei biglietti per la Supercoppa Italiana tra Milan e Juventus che si terrà a Gedda, in Arabia Saudita. Nel comunicato si legge che le donne potranno andare allo stadio solo accompagnate e non potranno in ogni caso acquistare i tagliandi per i settori più vicini al campo. Come riporta l’Ansa, domani mattina andrà in scena il sit-in di protesta dal titolo ‘I diritti delle donne scendono in campo’, che avrà luogo davanti alla Continassa, la sede della Juventus.

“Il Presidente Micciché – affermano gli organizzatori della manifestazione – garantisce che questa sarà la prima volta in cui le donne saudite potranno accedere allo stadio da sole, ma sempre segregate ‘in uno spazio a loro dedicato’. A fronte di questa intollerabile situazione di discriminazione, riteniamo inaccettabile la decisione assunta dalla Lega Serie A di portare la Supercoppa a Gedda, senza alcuna garanzia per le tifose”. I manifestanti porteranno un segno rosso sul viso, per chiedere che la Lega Serie A “torni in fretta sui propri passi, evitando che Juventus-Milan, una partita che porta il volto e il nome dell’Italia, diventi complice di un regime di violazione di valori da noi ritenuti fondamentali”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy