Baldissoni: “Per l’Olimpico auspichiamo un ritorno alla normalità e l’eliminazione delle barriere”

Le parole direttore generale giallorosso a pochi minuti dal fischio d’inizio del match tra Sassuolo e Roma

di Redazione, @forzaroma

A pochi minuti dal fischio d’inizio del match tra Sassuolo e Roma, è intervenuto ai microfoni dei giornalisti il direttore generale giallorosso, Mauro Baldissoni. 

BALDISSONI A PREMIUM

La Roma è l’anti-Juventus?
Prima è anti Sassuolo, stasera giochiamo contro di loro. Noi dobbiamo pensare ad una partita per volta. Non un campionato contro qualcuno, ma pensando a noi. Cercando di esprimerci al meglio, se lo facciamo allora competiamo per il vertice. Siamo ancora alla ricerca della stabilità.

La situazione stadio Olimpico?
Non è cambiato niente, fortunatamente. Nel senso che continua il trend positivo, non succede nulla all’interno dello stadio, non ci sono problematiche da gestire, quindi noi auspichiamo che ci sia un ritorno alla normalità, ovvero avere pubblico ed eliminare le barriere. Sono d’accordo anche le istituzioni, come il Coni visto che si è espresso Malagò. Uno stadio normale deve essere uno stadio senza barriere, dove tutti possono sentirsi sicuri.

Le polemiche con la stampa non rischiano di diventare un alibi?
Non possiamo educare i giornalisti, al massimo possiamo farlo con i nostri calciatori. Roma come ambiente deve essere uno stimolo per fare meglio. Sono aspettative ragionevoli che devono essere uno stimolo, non un alibi.

Situazione rientrata?
Tutte le domande sono legittime, magari l’allenatore si attendeva qualche rilievo positivo nel post partita di una vittoria, e non qualcosa di negativo che aveva un taglio marginale, ma nessun problema. Ma ogni domanda è legittima.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy