Baldissoni: “Da questo tipo di ambiente e atmosfera la squadra non può essere aiutatata a fare meglio”

Le parole del direttore generale della Roma al termine de match contro il BATE

di Redazione, @forzaroma

Mauro Baldissoni, al termine del match fra Roma e BATe Borisov, ha parlato ai giornalisti presenti. Ecco le sue dichiarazioni:

BALDISSONI A ROMA TV

Cosa significa questo passaggio agli ottavi?
Significa essere tra le 16 miglior d’Europa. E’ la Champions non è un torneo facile: essere riusciti a superare il turno significa che siamo stati più fort delle altre che non ce l’hanno fatta. E’ un fatto questo e ne dobbiamo prendere atto con gioia perchè ce lo siamo meritati, indipendentemente da come la squadra si esprime col gioco. E’ secondario. I punti necessari per passare il turno la Roma li ha conquistati, quindi è tra le migliori 16 e questo è un fatto positivo. Direi che tutti dobbiamo goderne come un fatto positivo.

Molti più tiri in porta rispetto al BATE. La Roma ci ha provato a vincere.
La squadra era consapevole della posta in palio. Siamo soddisfatti dell’impegno e di quanto prodotto. Si gioca una gara così iportante con una certa tensione visti i risultati non incoraggianti. Una squadra in fiducia si esprime meglio, una squadra che non lo è fa più difficoltà in una partita decisiva come questa. La squadra è scesa però in campo con determinazione e ce l’ha fatta. Ripeto, è un fatto positivo e tutti devono essere contenti.

Perchè i tifosi fischiano la squadra?
Non voglio entrare in questo discorso perchè è spiacevole e ulteriore danno alla squadra. I tifosi scelgono liberamente cosa fare, noi lavoriamo per meritarci gli applausi. Se qualcuno però pensa che così si aiuta la squadra dico che non è così. Da questo tipo di ambiente e atmosfera la squadra non può essere aiutatata a fare meglio.

Questo passaggio agli ottavi denota un miglioramento della Roma sotto il profilo europeo. A febbraio molte cose possono cambiare e magari avremo una migliore forma fisica in modo da affrontare gli ottavi diversamente…
E’ assolutamente vero. Questo è un obiettivo che ci migliora rispetto al recente passato. In Champions questo è un miglioramento e un risultato prestigioso. Anche in campionato ci miglioreremo ma sapendo che non è facile. Il periodo del gruppo è molto intenso, si gioca ogni tre giorni e questo porta via tante energie fisiche e mentali perciò è difficile arrivare al massimo della forma mentale e fisica. A febbraio sarà divero. E poi gli infortunati, quando torneranno, ci daranno una mano.

Ha già guardato le prime?
Sappiamo che però non siamo teste di serie, ma anche se lo fossimo state avremmo incontrato una squadra molto forte perchè sono gli ottavi di Champions. Non possiamo aspettarci una squadra debole, ma nemmeno la vogliamo perchè vogliamo confrontarci solo con i migliori perchè siamo tra le prime 16 migliori squadre d’Europa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy