Baldini ammette: “Con Zeman non rinunciamo alle vittorie”

di Redazione, @forzaroma

Adesso mancano solo gli acquisti sul mercato. Dopo la presentazione di Zeman e della nuova maglia, alla Roma si lavora per portare a Trigoria quegli elementi richiesti dal tecnico boemo per rinforzare la rosa giallorossa.

L’allenatore, assente al lancio della casacca che Totti e compagni indosseranno nella prossima stagione, ha gia’ cominciato a studiare la situazione con la dirigenza, fissando entrate e uscite. ”Con Zeman ci siamo appena riuniti per pianificare gli obiettivi di mercato da perseguire – ha ammesso il dg Franco Baldini a margine dell’evento organizzato dal club all’Ara Pacis per la presentazione della prima maglia (la seconda sara’ svelata nel corso della tournee estiva negli Stati Uniti, mentre la terza verra’ mostrata nel ritiro di Riscone di Brunico) – Mi fa sperare che alla fine saranno centrati gli obiettivi di entrambe le parti, quelli che l’allenatore chiede e quelli che alla societa’ sara’ permesso di conseguire. La nuova maglia? Dentro ci metteremo dei campioni”.

 

E stara’ poi al boemo dimostrare di saper far meglio di Luis Enrique. ”Del suo addio sono piu’ dispiaciuto che deluso perche’ per me resta una persona fantastica – ha ribadito Baldini parlando dell’asturiano – E’ evidente che il calcio di Zeman e’ diverso, piu’ verticale e diretto. Di base, pero’, c’e’ sempre la stessa idea: non giocare un calcio tattico e speculativo, ma proporre un gioco che faccia divertire, innamorare e divertire i nostri tifosi”. ”A Zeman chiediamo emozioni, se fossero accompagnate dai risultati sarebbe perfetto – l’auspicio del dirigente romanista – E’ difficile dare un obiettivo preciso quando gli avversari hanno presupposti economici e strutture piu’ importanti della nostra. Ma non rinunciamo alla possibilita’ di vincere: l’obiettivo e’ di riuscirci nel piu’ breve tempo possibile”.

Magari con l’aiuto di qualche colpo di mercato in grado di far crescere ancora l’entusiasmo della piazza e la competitivita’ della squadra. Non pero’ Giuseppe Rossi. ”E’ una cosa che ha poco senso – ha precisato Baldini – L’interesse c’e’ stato in passato, prima che si facesse nuovamente male, adesso non possiamo spacciarlo per obiettivo di mercato. Rinforzi in difesa? Era stato notato che c’era qualche problema in questo reparto e sara’ il primo al quale verra’ posto riparo”.

Con l’arrivo innanzitutto dei brasiliani Dodo’ e Castan, entrambi del Corinthians. ”La volonta’ e’ di costruire questa squadra dal basso, acquisendo giocatori giovani, con grande potenziale, attraverso il lavoro dell’allenatore farli crescere e rendere la Roma competitiva stabilmente nel futuro – ha quindi concluso l’ad Claudio Fenucci – E’ ovvio pero’ che tutti noi vorremmo vincere ogni partita, e quindi partiremo dall’anno prossimo cercando di vincere”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy