Attesa per Roma-Juventus, si va verso il tutto esaurito. Garcia: “Sarà un ambiente terribile”. Ufficiale Bastos è della Roma

di finconsadmin

(di Marco Cruciani) Stavolta soltanto 3-0. si fa per dire. La ventesima giornata di Serie A consegna tre punti alla Roma utili soprattutto per distanziare le inseguitrici, visto che la davanti la Juventus continua a non sbagliare un colpo. Di scena all’Olimpico questa volta era il Livorno fresco di avvicendamento in panchina che, almeno per questa gara, non ha portato i frutti sperati. Ma era prevedibile. La Roma lo ingoia senza nemmeno masticarlo, e prosegue la sua marcia. Tante occasioni, tre gol (Destro, Strootman e Ljajic) e un pò di rotazione tra i giocatori in vista dell’impegno di Coppa Italia di martedì contro la Juve.

 

Alla vigilia del match con i bianconeri Rudi Garcia chiama a raccolta l’ambiente romanista perché vuole la spinta del suo pubblico in vista dell’unico obbiettivo da perseguire: Sarà un vantaggio molto importante avere l’Olimpico pieno. – ammette il tecnico – C’è solo una cosa da fare, qualificarci”Nella testa torna il ricordo, ancora fresco, della sconfitta di Torino, ma non per il tecnico che, nella conferenza stampa di oggi, racconta le sue sensazioni su una sfida che soprattutto quest’anno non dura solo novanta minuti.

 

Quella sconfitta ha smosso qualcosa? Veramente no. Abbiamo risposto bene, questo è importante. La verità viene sempre dal campo. Era importante vincere presto dopo Torino. Lo abbiamo fatto anche con la Samp. Le cose bizzarre del calendario fanno in modo che il quarto di finale è contro la Juve. Abbiamo fatto bene ieri contro il Livorno, dovevamo vincere per andare avanti. Non ho dubbi sulla voglia dei giocatori, in ogni match hanno dato tutto in campo”.

 

Non si tratta quindi di una rivincita, ma soltanto di vincere. Non si tratta della gara più importante della stagione – spiega dopo la rifinitura a Trigoria – piuttosto lo è della settimana. E non è nemmeno una rivincita. È una partita totalmente differente da quella di inizio anno. Quello che conta è che si tratta di una gara che apre le porte alla semifinali. È una partita secca, con una solo qualificata, e dobbiamo fare in modo che sia la Roma. Andiamo a vivere una gara con un Olimpico pieno, sarà un ambiente terribile, sarà un vantaggio molto importante per noi, possiamo paragonarlo allo Juventus Stadium: è più facile giocare in casa con il pubblico dietro, il nostro sarà carico, giocheremo anche per loro”.

 

Non poteva mancare una battuta sull’ultimo arrivato in casa Roma, Michel Bastos che va a rinforzare una rosa sempre più competitiva. “Con il suo arrivo abbiamo più soluzioni sulle fasce per l’attacco, con l’assenza di Balzaretti, per il momento, abbiamo una soluzione in più sulla fascia sinistra. Ho parlato con lui. Ha avuto questo problema a fine Dicembre e bisogna lavorare sul piano fisico, è totalmente guarito per quanto riguarda il problema al braccio. Bisogna lavorare per trovare la forza adeguata per giocare, ma può allenarsi, non è un problema”.

 

Sponda Juve. Si stanno sciogliendo gli ultimi dubbi di formazione legati alla Juventus. Antonio Conte domani contro la Roma potrebbe optare ancora, come già accaduto in Coppa Italia, per un turn-over. Ci sarà Marco Storari, mentre nella difesa a tre è sicuro del posto Giorgio Chiellini che sconterà una  squalifica nel prossimo turno di campionato. A centrocampo torna Andrea Pirlo, lasciato a riposo in occasione della gara contro la Samp, mentre uno tra Vidal e Pogba potrebbe essere risparmiato. Rivoluzione in attacco, dove la coppia più quotata sembra essere quella formata da Quagliarella e Giovinco.

 

 

 

 

PIANO DI SICUREZZA PER ROMA-JUVENTUS È stata messa a punto la macchina della sicurezza in vista della partita di Coppa Italia Roma-Juventus domani sera all’Olimpico, nella Capitale. Centinaia di agenti saranno in strada nelle prossime ore per monitorare diversi punti della città ed i principali nodi di scambio, per scongiurare qualsiasi eventuale episodio di tensione tra gruppi delle tifoserie opposte. Da questa notte le forze dell’ordine saranno impegnate in bonifiche nei pressi dello stadio Olimpico, che domani sarà blindato.

I controlli saranno intensificati particolarmente presso le maggiori stazioni ferroviarie di Roma per i tifosi ospiti che giungeranno nella Capitale a bordo di treni di linea. Per quelli che invece giungeranno con mezzi privati nella giornata della gara, sono stati individuati ‘punti di raccoltà. I pullman e le navette dei tifosi bianconeri saranno scortati dai caselli autostradali fino alle aree di sosta individuate a ridosso dello stadio e vigilati per tutta la durata della partita.

 

 

 

 

MERCATO – Primo giorno di Michel Bastos da giocatore romanista. Il brasiliano stamattina ha svolto la prima parte delle visite mediche al Policlinico Gemelli e nel tardo pomeriggio si è recato al Campus Bio-Medico. L’oramai ex Al-Ain ha scelto di vestire la maglia numero 20. In serata è arrivato il comunicato della società per ufficializzare la conclusione dell’affare.

“L’A.S. Roma S.p.A. rende noto di aver sottoscritto con l’Al Ain Football Club il contratto per l’acquisizione a titolo temporaneo dei diritti alle prestazioni sportive del calciatore Bastos, per la restante durata della stagione sportiva in corso, a fronte di un corrispettivo di 1,1 milioni di euro. L’accordo prevede il diritto di opzione per l’acquisizione a titolo definitivo, a decorrere dalla stagione sportiva 2014/2015, per un valore di 3,5 milioni di euro.”

 

 

Si torna a parlare di Radja Nainggolan, e questa volta a farlo è stato il patron del Cagliari Massimo Cellino, in un’intervista rilasciata al quotidiano L’Unione Sarda.

Radja lo volevano Paris Saint Germain e Manchester City, ma l’ho ceduto alla Roma. Lui non voleva andarsene, l’ho costretto. Un anno fa lo Zenit di Spalletti aveva offerto 25 milioni e la Juve, il 30 agosto è arrivata ad offrirne 20. E Radja, il giorno dopo, è venuto in sede e ha allungato il contratto. Ma non poteva restare qui. Come poteva crescere in uno stadio con quattro gatti e una squadra senza ambizioni? La Juve voleva prenderlo e lasciarlo fino a fine stagione, come fece con O’Neill. Ma non aveva senso. 

 L’ho regalato alla Roma, un prestito da 3 milioni. Lì crescerà con campioni come Totti e De Rossi, un bravo allenatore e un ambiente che già lo ama. Se avessi intascato 20 milioni, che ci avrei fatto? E se domani dovessero chiedermi Astori o altri, li lascio andare. Non posso difendere i miei ragazzi e allora li regalo tutti“.

 

Si continua a lavora per trovare una sistemazione a Nicolas Burdisso. La sua cessione resta un argomento sempre caldo in casa giallorossa. Nei prossimi giorni ci potrebbe essere un incontro con il Genoa per cercare di capire la reale fattibilità dell’operazione. In entrata, invece, al ds Walter Sabatini è stato proposto Francisco Cerro, centrocampista del Velez, con il contratto in scadenza a giugno. Sempre vigile Sabatini sul mercato in entrata. Il direttore sportivo è ancora a caccia di talenti. Secondo indiscrezioni, infatti, la Roma ha messo nel mirino il giocatore turco classe 1994 del Fenerbahce Salih Ucan, un centrocampista di sicuro avvenire.

 

 

 

GIUDICE SPORTIVO –  Il Giudice Sportivo dott. Gianpaolo Tosel, assistito da Stefania Ginesio e dal Rappresentante  dell’A.I.A. Eugenio Tenneriello, nel corso della riunione del 20 gennaio 2014, ha assunto le  decisioni comunicate sul sito ufficiale della lega calcio.


Per quanto concerne la Roma è stabilito che dovrà pagare una multa di € 25.000,00 
per “avere suoi sostenitori, al 15°e 16° del primo  tempo, indirizzato verso i calciatori della squadra avversaria alcuni fasci di luce-laser; per avere  inoltre i suoi sostenitori, nel corso del primo tempo, lanciato nel recinto di giuoco un petardo ed  un bengala; sanzione attenuata ex art. 14, n. 5 in relazione all’art. 13 lettera a) e b) CGS; per  avere la Società concretamente operato con le forze dell’ordine a fini preventivi e di vigilanza;  per avere infine, nel corso della gara, un componente della panchina con funzione di allenatore in  seconda, fatto uso reiteratamente di una apparecchiatura rice-trasmittente (Regola n. 4 del  Regolamento del giuoco del calcio); con recidiva specifica reiterata; infrazione rilevata dai collaboratori della Procura federale.”

 

 

 

IL CALENDARIO SETTIMANALE DEGLI ALLENAMENTI – Lo staff tecnico dell’AS Roma ha reso noto il programma degli allenamenti che la Prima Squadra sosterrà presso il Centro Sportivo “Fulvio Bernardini”:

20 gennaio: allenamento ore 11:00

21 gennaio: Tim Cup, ROMA-Juventus ore 20:45

22 gennaio: allenamento ore 15:00

23 gennaio: allenamento ore 11:00

24 gennaio: allenamento ore 15:00

25 gennaio: allenamento ore 11:30

26 gennaio: Serie A, Verona-ROMA ore 12:30

 

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy