As Roma, primo bilancio in rosso per gli americani: al 30 giugno perdita ante imposte 54,8 mln

di Redazione, @forzaroma

(di Roberto Golino) Chiude i primi sei mesi dell’anno in rosso la As Roma. Il Risultato ante imposte consolidato del primo bilancio firmato dalla gestione americana e’ negativo per 54,8 milioni di euro (la perdita era di 26,7 milioni di euro, al 30 giugno 2011), in significativo peggioramento rispetto all’esercizio precedente.

 

I Ricavi consolidati, al netto dei risultati della gestione operativa del parco calciatori, sono pari a 116 milioni di euro (143,9 milioni di euro, al 30 giugno 2011), in flessione del 19,4% rispetto al 2011, principalmente per il venir meno dei ricavi e proventi derivanti dalla partecipazione alla Uefa Champions League, pari a 32,3 milioni di euro al 30 giugno 2011. In leggera flessione i costi Operativi consolidati al 30 giugno 2012, pari a complessivi 141,7 milioni di euro (145,7 milioni di euro, al 30 giugno 2011), in flessione di circa il 2,7% rispetto al 2011.

 

La Gestione operativa del parco calciatori e’, invece, positiva per 9,1 milioni di euro (e per 4,5 milioni di euro, al 30 giugno 2011), in significativa crescita rispetto al 2011, per le operazioni di mercato realizzate nell’ambito della sessione estiva della campagna trasferimenti.
Nell’esercizio sono stati, inoltre, effettuati ammortamenti consolidati per 29 milioni di euro (21,9 milioni di euro, al 30 giugno 2011), di cui 28,3 milioni di euro riferiti a diritti pluriennali alle prestazioni sportive dei calciatori di A.S. Roma, svalutazioni dei crediti correnti, per 0,6 milioni di euro (0,7 milioni di euro, al 30 giugno 2011), operate a titolo prudenziale per adeguare gli stessi al loro presunto valore di realizzo, e Accantonamenti, per 1,4 milioni di euro (1,6 milioni di euro, al 30 giugno 2011), per l’adeguamento dei Fondi rischi per vertenze legali, contenziosi e passivita’ potenziali.
Il Risultato operativo netto consolidato (EBIT) al 30 giugno 2012 e’ negativo per 47,7 milioni di euro (e per 21,5 milioni di euro, al 30 giugno 2011), in peggioramento rispetto al 2011, per i fatti di gestione analizzati.

 

La Gestione finanziaria dell’esercizio e’ complessivamente negativa per 7,1 milioni di euro (e per 5,2 milioni di euro, al 30 giugno 2011), con uno scostamento negativo pari a 2 milioni di euro, dovuto sostanzialmente agli effetti derivanti dalla Risoluzione dell’accordo di partecipazione in essere con il F.C. Parma per il calciatore Borini, nel giugno 2012, che ha determinato oneri finanziari per 3 milioni di euro. La gestione finanziaria risente negativamente degli effetti delle operazioni di finanziamento poste in essere al fine di soddisfare i fabbisogni derivanti dalla gestione corrente e dagli investimenti in diritti alle prestazioni sportive.
La Posizione finanziaria netta consolidata al 30 giugno 2012, in peggioramento di 0,9 milioni di euro rispetto al 30 giugno 2011, si compone di: disponibilita’ liquide, per 22,5 milioni di euro (2,8 milioni di euro, al 30 giugno 2011); indebitamento finanziario, per 77,3 milioni di euro (56,6 milioni di euro, al 30 giugno 2011), in crescita nell’esercizio.

 

Dal progetto di bilancio, infine, non emergono novita’ sul piano per la costruzione del nuovo stadio. Si dice soltanto che “in data 15 marzo 2012, e’ stato conferito a Cushman & Wakefield LLP, societa’ di consulenza immobiliare globale, il mandato di advisor esclusivo per l’individuazione di un’area, sul territorio comunale di Roma, dove insediare il nuovo stadio della societa’ sportiva”. Per quanto riguarda la campagna abbonamenti della stagione sportiva 2012-2013, si registra alla data della presente Relazione la sottoscrizione di n. 25.391 abbonamenti (n.17.656 abbonamenti, per la stagione sportiva 2011/2012), che hanno generato incassi per 9,4 milioni di euro (7,1 milioni di euro, per la stagione sportiva 2011/2012), e ricavi per 8,1 milioni di euro (6,1 milioni di euro, per la stagione sportiva 2011/2012).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy