Arrestato l’ex Roma Sartor: coltivava 106 piante di marijuana

Il 46enne è stato messo ai domiciliari. Venerdì scorso il fermo della Guardia di Finanza

di Redazione, @forzaroma

Luigi Sartor è stato arrestato per detenzione illegale di marijuana. L’ex calciatore con un trascorso nella Roma, è stato sorpreso venerdì scorso dalla Guardia di Finanza in un casolare a Lesignano Palmia (nel parmense), intento a curare le 106 piantine di cannabis che aveva coltivato insieme a un complice, riporta La Gazzetta di Parma. Davanti al giudice l’ex terzino si è avvalso della facoltà di non rispondere e si trova adesso agli arresti domiciliari a casa di un amico che gli offre ospitalità.

A “incastrare” Sartor, sarebbe stato l’odore proveniente dal casolare, che ha insospettito la Guardia di Finanza. Per il casolare, fino a poco tempo fa abbandonato, era stato chiesto il raddoppio della fornitura elettrica. Serviva per alimentare le lampade a led azionate da congegni a tempo, necessarie per far crescere la coltivazione. Le Fiamme gialle hanno disposto alcune telecamere nascoste attorno all’edificio per registrare i movimenti di Sartor e del complice. L’arresto è avvenuto simulando un controllo di ispezione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy