Armenia, via la fascia da capitano a Mkhitaryan? La madre attacca: “Si vergognino”

Armenia, via la fascia da capitano a Mkhitaryan? La madre attacca: “Si vergognino”

Nei giorni scorsi polemiche intorno al trequartista della Roma. Poi il neo eletto presidente della Federazione: “Nessun problema con Henrikh, è l’orgoglio di questo Paese”

di Redazione, @forzaroma

Sono stati giorni movimentati in Armenia intorno al nome di Henrikh Mkhitaryan. Il trequartista della Roma è stato inconsapevolmente protagonista di una polemica nata da un post su Facebook del consulente del Primo Ministro Mesrop Arakelyan che aveva parlato della necessità di un brusco cambiamento dell’atmosfera nella nazionale, pensando persino a cambiare il capitano della squadra. Dichiarazioni – riportate dai media locali – che hanno fatto tutt’altro che piacere alla mamma di Mkhitaryan, Marina Tashchyan (che è stata anche membro ufficiale del comitato esecutivo della Federazione), che ha replicato: “Se l’AFF (Federazione armena, ndc) è davvero l’AFF, dovrebbe vergognarsi di questa persona”. Alla domanda di una paura che queste frasi danneggiassero proprio Henrikh, Marina ha risposto: “Se non dovessero chiamarlo in nazionale, è una cosa che danneggerà solo loro”. 

A ricucire lo strappo ci hanno pensato il neo eletto presidente della Federazione Armen Melikbekyan“Escludo qualsiasi problema con Henrikh Mkhitaryan. È l’orgoglio del calcio armeno e un calciatore leggendario. Non gioca per il presidente della Federcalcio armena, gioca per il popolo armeno e per la sua bandiera”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy