Andreazzoli: “Voglia di vincere”. La Roma a Bergamo con il mistero dello Sceicco

di finconsadmin

(di Mirko Porcari) – ?C’? l’Atalanta, non scordiamocelo?. La sintesi della vigilia ? quella che Andreazzoli ha offerto al mondo romanista: un richiamo alla realt? in un momento cruciale, dove i voli pindarici e le notizie ad effetto rischiano di minare la serenit? di un gruppo fragilissimo dal punto di vista della psicologia.

 

 

“VOGLIA” – Con un occhio al maltempo (su Bergamo ? prevista neve nella notte e per buona parte della giornata di domani), i ragazzi di Andreazzoli si preparano ad affrontare una gara delicatissima: “Hanno voglia e sanno quello che devono fare” assicura il tecnico, per nulla turbato da possibili cali di concentrazione derivanti dall’euforia post Juventus e ermeneutico di fronte alle voci su probabili nuovi soci. “Il risultato contro la Juve d? convinzione ma non dobbiamo pensare troppo a dove si pu? arrivare. Sceicco? Non sono cose che ci riguardano” cautela e ambizione si mischiano in una vigilia in cui, come al solito, a parlare sono soprattutto le situazioni extra calcistiche: la protezione dei calciatori da ogni sorta di divagazione mentale ? l’obiettivo primario per Andreazzoli, pronto a coccolare anche gli elementi meno considerati – “Goicoechea ? sereno, Nico Lopez negli ultimi tre giorni ha fatto benissimo” – ed a lanciare una squadra orfana di Francesco Totti e Daniele De Rossi – “per questo dovremo puntare ancora di pi? sul collettivo” – in un match dai cuori forti.

 

 

 

ADNAN ? Sceicco o no, ? lui a monopolizzare il week-end giallorosso: si intrecciano storie e si rincorrono voci, c’? chi lo vorrebbe a capo di un impero stimato intorno ai 2 miliardi di dollari e chi, invece, punta il dito su alcuni dettagli non proprio degni di un magnate orientale.

?Casetta? vicino a Perugia ed una condotta lontana anni luce dai racconti da ?Mille e una notte?, segnali quantomeno allarmanti che risvegliano paure ancestrali (“sembra un film di Sordi” il commento pi? gettonato sul Web da parte degli innamorati di Roma) su scalate fittizie e dollari virtuali: la verit? si sapr? pi? avanti, per ora l’unica cosa certa ? l’ammissione della Roma su un ?accordo preliminare? che suona come una presa di tempo in attesa di indagini pi? approfondite sull’effettiva liquidit? a disposizione dell’imprenditore.

Intanto, oltre ai tifosi, l’allerta ? suonata anche per la Consob: memore di esperienze passate (leggasi Fioranelli) l’istituto di vigilanza della Borsa sta monitorando da vicino la situazione per scongiurare qualsiasi ipotesi di aggiotaggio o di manipolazione dell’andamento del titolo As Roma.

 

 

SFIDA ? Provando a scremare le vicende societarie da quelle nel rettangolo verde, c’? da prendere in considerazione la difficile trasferta bergamasca: il campo degli orobici ? sempre stato uno dei pi? difficili per la Roma e la sfida contro l’Atalanta rappresenta un passaggio cruciale per comprendere se la vittoria di sabato scorso contro la Juventus ha regalato un nuovo punto di partenza o solamente una gioia effimera.

Senza Totti e De Rossi, appiedati per un turno dal giudice sportivo, gli uomini di Andreazzoli sono chiamati a riproporre la grinta, la voglia e la determinazione mostrate contro i bianconeri: la rifinitura odierna non ha offerto spunti particolari, in chiave formazione tutto sembra gi? fatto, ad eccezione del ballottaggio tra Balzaretti e Florenzi con conseguente spostamento di Marquinhos in base all’utilizzo dell’uno piuttosto che dell’altro.

Attacco affidato a Osvaldo e Lamela, mentre in difesa varr? riproposto lo schieramento a tre, con Piris ancora terzo centrale alle spalle di Torosidis, roccioso greco confermato sulla corsia di destra.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy