Andreazzoli, Genoa formazione meno adatta da affrontare

di finconsadmin

Andreazzoli parla poi del clima che si respira nello spogliatoio giallorosso. “Non ho preoccupazioni particolari, ho un gruppo che si sta ricompattando: Castan la prossima settimana torna, per Destro c’e’ invece da aspettare ancora un po’. I ragazzi sono disponibili.

Credo che potremmo giocare con due squadre con risultati quasi identici -prosegue il tecnico della Roma che poi ribadisce la sua filosofia per gestire il gruppo-. In qualsiasi attivita’ associativa serve la condivisione.

Senza, l’obiettivo lo inquadri ma non lo raggiungi, forse parzialmente. Regole che riguardano l’applicazione, il rispetto in generale, tutto diventa piu’ facile da raggiungere. Senza condivisione non si va da nessuna parte”. Il tecnico della Roma parla poi di Zeman. “Penso sia irriverente anche nei confronti di Zeman continuare a fare paragoni, lui ha fatto il suo lavoro e per me lo ha fatto bene -precisa Andreazzoli-. Parliamo di come esprime cio’ che puo’ esprimere la squadra. Mettiamo un paletto e poi guardiamo cio’ che riusciremo a darvi. La valutazione andra’ fatta su questo”. Infine una valutazione sui giovani talenti giallorossi.

“I ragazzi come Lamela hanno grande vigore, vorrebbero fare tutto e subito. Chi e’ un po’ piu’ navigato sa che deve diluire la propria partecipazione nella partita. Ha una disponilita’ enorme, la sua qualita’ nel saltare l’uomo e’ richiesta, a volte va fatto e altre no -sottolinea Andreazzoli-.

L’impiego di Romagnoli? Quando Zeman ha fatto giocare Marcos, pensavamo fosse un 18enne immaturo, poi ha dimostrato di essere un 30enne maturo. Per Romagnoli e’ lo stesso discorso. E’ pronto, non avrei nessun problema a schierarlo, mi farebbe una gara da giocatore di Serie A”.

(Adnkronos)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy