Ambrosini: “Mancini tornerà a fare il difensore, non si cambia ruolo dall’oggi al domani”

Ambrosini: “Mancini tornerà a fare il difensore, non si cambia ruolo dall’oggi al domani”

L’ex centrocampista parla: “Per me è complicato che Zaniolo possa fare il falso nueve”

di Redazione, @forzaroma

Massimo Ambrosini, ex centrocampista tra le tante del Milan, è intervenuto sulle frequenze di NSL Radio TV nel corso della trasmissione Tackle Day Time. Ha parlato della Nazionale, ma anche della Roma e del calcio italiano. Queste le sue parole:

Su Gianluca Mancini
Ha svolto il ruolo di centrocampista molto meglio di quanto ci aspettavamo. In diverse occasioni ha provato a lanciare anche i propri attaccanti. Secondo me ha interpretato il ruolo molto bene ma tornerà a fare il difensore perché anche l’impostazione del corpo è quella di un difensore centrale. Non si cambia ruolo dall’oggi al domani. Per me resta un difensore nonostante sia stato bravo a centrocampo. Un giocatore che arriva in Nazionale e alla Roma nel ruolo di difensore non può cambiare ruolo in modo così repentino.

Sul Milan
La prestazione contro la Juventus ha permesso ai rossoneri di passare indenne questa sosta, nonostante la sconfitta. Detto questo, al ritorno in campo avranno una partita importantissima contro il Napoli e la classifica è preoccupante.

Sulla Nazionale
Zaniolo e Castrovilli sono due ragazzi che hanno dimostrato di avere enormi qualità. Lo scopo di quest’anno è provare a mettere in campo un certo tipo di gioco. C’è uno spirito diverso intorno alla nazionale e bisognerà capire che il gioco che verrà fatto a centrocampo dovrà essere poi concretizzato in avanti. Anche gli attaccanti sono di valore ma bisognerà sperare che tutti arrivino in condizione. In questo momento non ci sono alternative oltre a Belotti.

Zaniolo lo vedi finto centravanti?
Per me è complicato che possa fare quel ruolo. Vedo più altri giocatori come finto nueve che Zaniolo.

Il campionato lo vedi già scritto?
È molto complicato per l’Inter dar fastidio a questa Juventus. Nonostante il gioco non sia spumeggiante ha così tanti giocatori forti che le partite riescono a decidere lo stesso. Sarri non ha fatto la preparazione quindi bisogna dargli tempo. L’Inter sta andando molto bene ma secondo me non basterà.

Su Ancelotti
Secondo me è stata sbagliata tutta la gestione della comunicazione del ritiro. Ha iniziato il presidente De Laurentiis e ha proseguito l’allenatore del Napoli. Ora la gestione inizierà dalla prossima settimana, quando torneranno i nazionali. Questa situazione nasconde un grande oroblema: quello tecnico. Carlo Ancelotti dovrà sistemare i tanti aspetti che non vanno bene, iniziando proprio dal campo e dal gioco del Napoli.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy