Alisson si consola col Brasile: “A Roma non gioco ma sono tranquillo”. In settimana torna Pallotta

Titolare nella Seleçao, panchinaro con i giallorossi: “Mi sto impegnando molto in allenamento, mi farò trovare pronto se chiamato in causa”. Pallotta a Roma nei prossimi giorni per affari legati al nuovo stadio e per presentare il nuovo a.d. Gandini

di Jacopo Aliprandi, @JacopoAliprandi

Titolare con il Brasile, panchinaro nella Roma. Alisson Becker forse non si aspettava questo strano mix quando è arrivato due mesi fa in Italia. Eppure era partito bene: ritiro a Pinzolo e tournée americana da primo portiere, e titolare nelle amichevoli e nella gara di andata di Champions contro il Porto; poi però è tornato dall’Inghilterra Szczesny (quest’oggi in panchina con la sua Polonia) e le cose sono cambiate. Da quando è sbarcato l’ex Arsenal Alisson ha visto il campo solamente dalla panchina: “Ma sono tranquillo”, ha dichiarato il portiere dalla conferenza stampa della Seleçao. “Mi sto impegnando molto in allenamento, quando un portiere non gioca deve rimediare con il lavoro svolto con il gruppo, nelle partitelle. Anche se gli manca il ritmo-partita, se chiamato in causa, non deve compromettere il match e deve farsi trovare pronto”. A metà settimana il brasiliano e i vari nazionali torneranno ad allenarsi a Trigoria, il resto del gruppo invece scenderà in campo già domani alle 17 per iniziare la preparazione al match di domani sera contro la Sampdoria.

SAMPDORIA – Due giorni di riposo per i blucerchiati che torneranno ad allenarsi martedì mattina in vista della trasferta allo stadio Olimpico. Due vittorie nell’avvio del nuovo campionato, ma per il responsabile dei preparatori della squadra ligure la vera Sampdoria si vedrà più avanti: «Durante la preparazione estiva il gruppo si è allenato molto e bene – afferma Stefano Rapetti a Samp Tv -, le prime uscite ufficiali hanno dimostrato che per esprimere l’idea di gioco di Marco Giampaolo la squadra deve avere una preparazione atletica ottimale. In questo momento della stagione nessuna squadra è al top: la vera Sampdoria la vedremo tra un mese».

TOUR DE FORCE – Dal match contro la squadra di Giampaolo fino al 2 ottobre la Roma affronterà un vero tour de force. Sette partite in ventuno giorni tra campionato ed Europa League, per un periodo che deciderà gran parte della stagione giallorossa. A quattro giorni dal match contro la Samp i giallorossi voleranno a Plzen per affrontare i cechi del Viktoria, tre giorni dopo (18 settembre) ancora in trasferta ma a Firenze per il match contro la squadra di Sousa. Il 21 poi si ricomincia con il turno infrasettimanale contro il Crotone, poi il Torino, l’Astra Giurgiu e l’Inter.

TORNA PALLOTTA – Probabilmente ad assistere al match contro i bluerchiati ci sarà anche il presidente giallorosso, James Pallotta. Il numero uno infatti sbarcherà a Roma in settimana, a distanza di tre mesi dall’ultima volta, per avere incontri legati al nuovo stadio e presentare il nuovo amministratore delegato Umberto Gandini. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy