-2 al DERBY Scommesse, per i bookies Roma in vantaggio

di Redazione, @forzaroma

Roma-Lazio, secondo i bookmaker italiani i giallorossi partono con un lieve vantaggio nelle quote 1X2.

Il margine più stretto tra il successo giallorosso e quello biancoceleste, fa sapere Agipronews, si trova nelle quote di Snai e Totosì, dove la Roma è piazzata a 2,30 (identica offerta sull’1 anche anche per MatchPoint, Intralot e Iziplay) e la Lazio è a tre volte la scommessa. La forbice più larga è quella di Unibet.it che banca l’1 a 2,20 (identica la proposta di Better per il successo di Luis Enrique) e fa salire il 2 a quota 3,50.

 

Il bookmaker che ha più «fiducia» nella Roma è bwin, che sui giallorossi vincenti offre la quota più bassa (2,15) piazzando la Lazio a 3,40. Valutazioni più uniformi, infine, nella quota sul pareggio che oscilla tra 3,10 e 3,30 a seconda dell’operatore considerato. Dal calcio d’inizio al fischio finale, il derby Roma-Lazio secondo i bookmaker esteri, per i quali si può puntare letteralmente su tutto. Ad esempio su chi batterà la palla al centro (Roma a 1,91, Lazio a 1,92). Oppure su come sarà segnata la prima rete: probabile che sarà un semplice tiro da dentro l’area (opzione a 1,50), mentre le ipotesi più «calde» sono per un’autorete (a 22,00), per un calcio di punizione (a 14,00) o di rigore (a 11,00).

E sempre a proposito di rigori, riferisce Agipronews, si gioca sulla possibilità (una scommessa aperta però anche in Italia) che ne venga assegnato uno si gioca a 3,40. Sui tabelloni dei quotisti nostrani c’è pure la giocata su un’espulsione (offerta a 3,00). In lavagna anche il minuto della prima marcatura: una rete lampo come all’andata (quando Osvaldo segno al 5′) è l’opzione preferita dei quotisti che danno la prima marcatura entro il 15′ a 3,00, mentre aspettare il quarto d’ora finale per vedere la partita sbloccata pagherebbe 10,00.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy