17 giugno 2001, quattordici anni fa la Roma vinceva il suo terzo scudetto

Con le reti di Totti, Montella e Batistuta la Roma diventava Campione d’Italia. Una festa ed una gioia immensa che ancora oggi i romanisti non dimenticano

di Redazione, @forzaroma

Quattordici anni fa a quest’ora centinaia di migliaia di tifosi giallorossi fremevano al pensiero di una partita. La Partita, quella con la P maiuscola. Poche ore ancora e la Roma sarebbe diventata Campione d’Italia per la terza volta nella sua storia. La cronaca sportiva parla di un Roma-Parma vinto dalla squadra di Fabio Capello per 3-1 con gol di Totti, Montella e Batistuta – la rete di Di Vaio sul finale ancora oggi passa spesso inosservata a molti – e di uno scudetto conquistato con l’allora record di punti in 34 giornate di campionato: ben 75. E poi? E poi la festa, la gioia immensa di tutti i romanisti, di Roma e non. Prima uno Stadio Olimpico straboccante, poi una città invasa di giallorosso per mesi. Son passati ben 14 anni da quel giorno, anni in cui la squadra di Trigoria è andata vicina allo scudetto per altre due volte, senza però arrivare all’agognato traguardo. Nonostante ciò, il 17 giugno è storia giallorossa, e tale rimarrà per sempre.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy