Skriniar: “Meritavamo la vittoria”. Perisic: “Fatti errori in difesa”

Skriniar: “Meritavamo la vittoria”. Perisic: “Fatti errori in difesa”

Il difensore nerazzurro ha parlato nel post-partita

di Redazione, @forzaroma

L’Inter trova un pari prezioso contro la Roma, merito di una buona prestazione di squadra nella ripresa. Skriniar e Perisic hanno detto la loro nel post-partita di San Siro.

SKRINIAR A INTER TV

“Un buon punto, però secondo me avremmo meritato di vincere. Purtroppo non siamo riusciti a segnare il secondo gol. Adesso arriviamo carichi alla prossima sfida contro la Juventus: vogliamo vincere, dobbiamo prepararci bene. Speriamo di poter giocare tutti: dobbiamo andare lì e vincere questa partita”.

Quest’anno avete segnato poche reti.
“Mi manca il gol, la squadra si può aiutare anche così. Forse devo andare con più cattiveria nell’area di rigore. Spero di fare almeno un gol da qui alla fine della stagione”.

Errori nel penultimo tocco.
“Siamo entrati bene dentro la loro area, poi non siamo riusciti a trovare il nostro uomo lì. Loro erano chiusi. Abbiamo giocato molto bene, in questo modo si può andare avanti”.

SKRINIAR A RAI SPORT

Una partita importantissima, sofferenti nel primo tempo ma il risultato vi avvicina al terzo posto
Per quello visto nel secondo tempo meritavamo di vincere, ma va bene anche il pareggio

Quanto è vicino il terzo posto?
Siamo terzi ancora e ora dobbiamo vincere le prossime partite per mantenere la posizione

Meglio con Icardi?
Abbiamo creato un po’ di più ed è per questo che potevamo vincere.

Perché approccio sbagliato all’inizio?
Abbiamo iniziato abbastanza bene, poi ci siamo spenti dopo il gol della Roma, ma poi nella ripresa abbiamo ripreso a giocare il nostro calcio e fatto bene. Al primo tempo anche noi abbiamo avuto buone occasioni.

Sei uomo mercato, ma stai bene a Milano?
Io ho già risposto più volte che sto bene qui e non capisco perché sto sempre in prima pagina nel mercato.

SKRINIAR A SKY

Cosa significa questo pareggio?
Purtroppo è un pareggio, perché meritavamo di vincere ma non siamo riusciti a fare il secondo gol.

La qualificazione in Champions è così importante per te per fare in modo che resti?
Per me è importante, così come è importantissimo per l’Inter. La Champions è la cosa più grande che c’è nel calcio, dobbiamo pedalare fino alla fine.

Cosa è più importante adesso per arrivare in Champions? La condizione fisica o l’abitudine a lottare per certi traguardi?
Anche la forza fisica è fondamentale, mancano 5 partite dove dobbiamo tirare fuori tutto e anche l’esperienza serve. E le vittorie, perché niente è già deciso e bisogna lottare fino alla fine.

SKRINIAR IN ZONA MISTA

Prima della partita parlavi di secondo posto possibile. Questo pareggio frena l’entusiasmo o c’è un lato positivo?
“Erano 7 punti dal Napoli prima di questa partita, c’è la possibilità di arrivare secondi ma per noi conta arrivare in Champions. Purtroppo oggi non siamo riusciti a vincere, abbiamo giocato un buon secondo tempo ma alla fine non siamo riusciti a segnare il secondo gol”.

Sabato contro la Juve avrete l’occasione di chiudere i discorsi per la Champions. Quanto vale questa partita?
“E’ sempre una partita importante per noi che lottiamo per un posto Champions, soprattutto perché è contro la Juve. Si tratta di un derby, una gara piena di emozioni e noi dobbiamo entrarci con la voglia di vincere”.

Nella ripresa l’inerzia è cambiata dopo l’ingresso di Icardi. Quanto può dare nel finale di stagione?
“Forse anche per quello, quando c’è Icardi i difensori devono stare attenti, come con Lautaro. Se ci sono attaccanti forti possiamo fare gol”.

Tu e de Vrij vi siete scambiati in marcatura su Dzeko, il reparto difensivo ha retto bene.
“SÌ, abbiamo fatto abbastanza bene. Dzeko è fortissimo soprattutto fisicamente, ma lo abbiamo controllato. Si può fare sempre meglio ma abbiamo fatto bene”.

Visti i risultati delle inseguitrici siete soddisfatti per il pari?
“Per com’è andata la partita meritavamo di vincere, purtroppo abbiamo preso un solo punto e ci toccherà pedalare fino alla fine”.

PERISIC A INTER TV

“Abbiamo provato a dare tutto, dal primo minuto. Prima del gol della Roma abbiamo avuto un paio di occasioni, ma non abbiamo segnato e poi abbiamo commesso un paio di errori in difesa. Nella ripresa abbiamo spinto di più e trovato il gol, alla fine il pareggio è meritato. Abbiamo provato anche a vincerla, ma oggi anche un punto ci sta, per quella che è la nostra situazione. Siamo terzi, stiamo bene: continuiamo così”.

L’Inter crea tanto, ma manca precisione.
“Dobbiamo migliorare su questo, perché creiamo tante occasioni ma manchiamo negli ultimi 20 metri. Dobbiamo lavorare, solo così possiamo fare più gol e finire la stagione con più punti possibile”.

Sei tornato al gol a San Siro.
“E’ bello segnare qui a Milano, ma al di là del gol l’importante è che l’Inter vinca tutte le partite”.

La prossima gara sarà contro la Juventus.
“Più o meno li conosciamo, hanno vinto lo Scudetto negli ultimi otto anni. Sono forti, verranno qui per vincere e noi dovremo stare al meglio. In settimana prepareremo la sfida, abbiamo la forza per vincerla”.

Un giudizio sul finale di campionato?
“Noi siamo l’Inter, dobbiamo guardare tutte le partite per vincerle perché siamo forti. Possiamo vincere con tutte le squadre: guardiamo subito alla Juve, vogliamo chiudere questa stagione terzi. L’importante è entrare in Champions League”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy