Smalling non si sblocca, la Roma prepara il piano B: proposto Rudiger

Il difensore tedesco è in uscita dal Chelsea, che vorrebbe cederlo in prestito all’estero

di Valerio Salviani, @vale_salviani

La Roma pensa al ritorno di Antonio Rudiger. Il difensore è in uscita dal Chelsea, che vorrebbe cederlo in prestito a una squadra che non sia una rivale diretta e quindi fuori dalla Premier League. Attraverso alcuni intermediari il nome del tedesco è arrivato anche sul tavolo di Guido Fienga. I giallorossi continuano a insistere per Smalling ma il Manchester United non abbassa le pretese. Per questo a Trigoria si valutano soluzioni alternative in modo da non ritrovarsi con il classico cerino in mano alla fine del mercato.

Con la Roma Rudiger ha giocato due stagioni ed è andato via lasciando un ottimo ricordo e diversi amici. Dopo tre anni al Chelsea, però, tornare in giallorosso non sarebbe un passo avanti per “Toni”. Inoltre il difensore ha già fatto sapere di voler restare per giocarsi le sue carte. Al momento però per Lampard non è un’opzione e la dirigenza dei londinesi sta provando a mediare per fargli capire che restare sarebbe la scelta sbagliata. E Trigoria potrebbe essere il posto giusto per ritrovarsi. Lo stipendio alto sarebbe un problema, ma non insormontabile. Gli inglesi sono disposti a fare un’altra operazione in stile Zappacosta, che permetterebbe alla squadra di Fonseca di coprire un ruolo al momento scoperto senza dover fare pazzie. Nessuna trattativa in corso, ma al momento solo un’idea. Che ne prossimi giorni può diventare qualcosa di più.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy