Schick, via d’uscita: c’è la Fiorentina e arriva l’ok di Montella

Schick, via d’uscita: c’è la Fiorentina e arriva l’ok di Montella

Il ceco può partire. L’accordo fra i club non sarà un problema (soprattutto dopo l’affare Veretout), ma prima i viola dovranno cedere. Resta viva la pista estera. E Karsdorp…

di Valerio Salviani, @vale_salviani

Quel “non so se resterò a Roma” detto a inizio giugno potrebbe essere stato un’anticipazione di ciò che sta per succedere. Ora Patrik Schick ha davanti a sé una via d’uscita per lasciarsi alle spalle i due anni negativi in giallorosso: per lui c’è la Fiorentina di Commisso. Nelle tre settimane di ritiro a Trigoria, con Paulo Fonseca non è scattato il feeling e adesso Petrachi è al lavoro per trovargli una nuova sistemazione. Dopo l’affare Veretout l’idea viola ha preso quota.

INTRECCIORoma e Fiorentina hanno già parlato più volte della possibilità di portare Schick al Franchi. La strada per trovare l’accordo economico è spianata, soprattutto dopo il trasferimento in giallorosso di Veretout. Mettendo in ballo i milioni che da Trigoria devono alla Fiorentina, si può trovare un punto d’incontro con la formula del prestito e diritto/obbligo di riscatto. Pradé ne ha già parlato con Montella, che ha dato il suo benestare all’operazione. Il talento di Schick non è in dubbio, le difficoltà caratteriali preoccupano il tecnico dei toscani, deciso però a dargli una chance. Prima però la viola dovrà chiudere la cessione di un attaccante. L’indiziato numero uno è Simeone, conteso da Sassuolo e Cagliari. La Roma vorrebbe inserire anche Karsdorp nell’affare Schick. Il terzino piace alla Fiorentina, ma spinge per un ritorno in patria. Al momento però, dall’Olanda nessuna proposta concreta.

RICAMBIO – La voglia della Roma di cedere Schick è chiara. Se questa opzione (portata avanti da un intermediario italiano) non dovesse concretizzarsi, si cercherà una soluzione estera. L’agente del giocatore Pavel Paska è da tempo in contatto con alcuni club di Bundesliga interessati al giocatore. Intanto Petrachi oggi vedrà Marotta a Milano per provare a concretizzare la cessione di Dzeko. Se Roma e Inter dovessero trovare un accordo (al momento la forbice è ancora ampia), per i giallorossi si prospetterebbe un doppio cambio in avanti. L’idea è portare un top player (Icardi e Higuain gli obiettivi) e affiancargli un giovane o un “usato sicuro” low cost. A quel punto potrebbe tornare viva la pista Moraes, attaccante dello Shakhtar che piace a Fonseca.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy