Roma, idea Sissoko

di Redazione, @forzaroma

Uno dei nomi più caldi per quanto riguarda la nuova roma di Zdenek Zeman è senza dubbio quello di Moussa Sissoko, 22enne centrocampista francese del Tolosa.

Il direttore sportivo giallorosso Walter Sabatini è infatti al lavoro per consegnare al tecnico boemo una squadra pronta e perfetta per il suo celebre 4-3-3.

 

 

BIOGRAFIA – Moussa Sissoko nasce a Le Blanc-Mesnil, in Francia, il 16 agosto del 1989. Da bambino muove i primi passi calcistici nell’Esperance Aulnay, prima di entrare nel vivaio del Red Star nel 2000, ad 11 anni. Quando compie 14 anni il Tolosa se lo assicura per il proprio settore giovanile dove rimane per 4 anni prima di fare il suo debutto in prima squadra nel 2007/2008. Dopo un primo anno da comparsa, nel 2008/09 si guadagna il posto da titolare disputando una stagione straordinaria che servirà a farlo premiare come miglior giovane della Ligue 1. Nonostante i forti interessamenti di club di tutta Europa, Sissoko rimane al Tolosa dove contribuisce a rendere la sua squadra una delle realtà più interessanti di tutta la Francia. Tra campionato e coppe varie dal 2007 ad oggi ha collezionato 196 presenze e 23 gol in maglia lilla. Nonostante le origini maliane, Sissoko ha deciso da subito di difendere i colori della Francia. Dal 2004 al 2008 ha vestito le maglie di tutte le selezioni giovanili con un picco di 20 presenze ed una rete con la nazionale under-21. Nel 2009, sotto la gestione di Raymond Domenech, debutta con i ‘Bleus‘, con i quali ha collezionato fino ad ora 3 presenze, giocando anche nella gara d’esordio del nuovo commissario tecnico Laurent Blanc.

 

CARATTERISTICHE TECNICO-TATTICHE – Moussa Sissoko è considerato da molti addetti ai lavori come il prototipo del centrocampista moderno. Alto 1,87 per 83 kg, fisico longilineo ed asciutto, destro naturale, ha ottime capacità fisiche e di corsa, grazie anche alle leve lunghe di cui dispone. Dotato di una buona tecnica individuale, dà il meglio di sè in interdizione senza però disdegnare l’impostazione di gioco, che comunque non è il suo forte. La sua specialità sono gli inserimenti senza palla, che lo rendono decisamente prolifico in zona gol nonostante sia un mediano. E’ dotato anche di un buon tiro dalla distanza ed è sempre pericoloso sulle situazioni da calcio da fermo per via della sua altezza. E’ un giocatore decisamente poliedrico e può ricoprire quasi tutti i ruoli del centrocampo.

 

E’ UN AFFARE PER LA ROMA? – Nonostante il giocatore sia riconosciuto da molti come un talento assoluto, il passaggio da un campionato come la Ligue 1 alla Serie A è sempre complicato. Si tratterebbe dunque di una scommessa con ampie garanzie di vittoria, piuttosto di un affare sicuro. Sissoko comunque sarebbe perfetto per il 4-3-3 di Zdenek Zeman. Il tecnico boemo infatti nella mediana schiera sempre un playmaker (De Rossi) e due mezzali brave nel rompere il gioco e con licenza di inserirsi senza palla. Sissoko corrisponde perfettamente a questo identikit, garantendo in più la capacità di coprire diversi ruoli in caso di situazioni di emergenza. Considerato poi che è un classe 1989 il giocatore è ancora ‘plasmabile’, specie con un tecnico di grande carisma come Zeman.

 

calciomercato.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy