Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

calciomercato as roma

Roma, difensore mancino e regista internazionale: occhi su Senesi e Paredes

Roma, difensore mancino e regista internazionale: occhi su Senesi e Paredes

Entrambi gli argentini sono gestiti dagli stessi agenti. Sono in scadenza 2023 e possono essere presi per un totale di 30 milioni

Francesco Balzani

Un difensore centrale col piede sinistro e un regista di livello internazionale. Qualche indicazione da Trigoria sul mercato che sta per arrivare comincia a filtrare. E tra incontri, identikit e tentativi c’è una strada che porta alla Interplayers. Che non è una squadra della Mls ma l’agenzia che cura gli interessi di diversi giocatori argentini. Nel loro parco giocatori, infatti, compaiono due elementi che rispondono perfettamente alle caratteristiche chieste da Mourinho. Si tratta di Marcos Senesi e Leandro Paredes. Per entrambi ci sono stati contatti già a gennaio, ma ora che hanno deciso di non rinnovare Pinto può tornare seriamente alla carica.

 Paris Saint-Germain's Argentinian midfielder Leandro Paredes (L) celebrates scoring his team's third goal during the French L1 football match between Paris-Saint Germain (PSG) and Girondins de Bordeaux at The Parc des Princes Stadium, in Paris on March 13, 2022. (Photo by Alain JOCARD / AFP) (Photo by ALAIN JOCARD/AFP via Getty Images)

Senesi e Paredes: ecco quanto costano 

Il primo è un vecchio pallino di Pinto e gioca nel Feyenoord. E’ argentino ma ha passaporto italiano, è in scadenza 2023 (quindi costa meno di 15 milioni) e soprattutto è un difensore centrale di piede mancino. Fondamentale per Mourinho che in rosa ha solo piedi destri. Soprattutto se - come lo Special One spera - si dovesse tornare allo schieramento a quattro. Senesi viene da due ottime annate in Olanda, ma gli serve un ulteriore salto di qualità per puntare alla nazionale. A 25 anni rappresenterebbe un ottimo investimento anche perché l’ingaggio sarebbe inferiore ai 2 milioni. Qualcosa in più chiede Leandro Paredes, che a Trigoria conoscono bene e che Mourinho voleva già al Tottenham. Il centrocampista ex Boca (di livello internazionale appunto) non rinnoverà col Psg e pure lui ha il contratto in scadenza col 2023. Guadagna più di 7 milioni, ma il Decreto crescita per i calciatori provenienti dall’estero può aiutare come ha fatto con Abraham. Costo del cartellino? Anche qui ci si aggira sui 15 milioni.