Petrachi-Cairo, lunedì le dimissioni. Poi sarà triennale con la Roma

Petrachi-Cairo, lunedì le dimissioni. Poi sarà triennale con la Roma

I giallorossi costruiscono il nuovo assetto societario: il d.s salentino porterà con sé due storici collaboratori

di Marco Prestisimone, @M_Prestisimone

La nuova Roma comincia a prendere forma. E lo fa partendo dalle basi: l’addio di Monchi ha lasciato un vuoto che Massara ha colmato solo ufficialmente. Ma Pallotta e Baldini – pur dopo aver parlato con lo stesso Massara – si sono convinti che fosse quello di Gianluca Petrachi il nome giusto. E il salentino ha scelto immediatamente di cogliere al volo questa opportunità: i suoi contatti con la Roma hanno indispettito Cairo, che più volte l’ha punzecchiato nelle ultime settimane. Lunedì sarà il giorno decisivo: una volta chiuso il campionato, con il Torino che ha già salutato le ultime chance di Europa League, Petrachi presenterà le proprie dimissioni al presidente. Che ormai si è convinto di non poterlo più trattenere e ha capito che dovrà accettarle. Poi firmerà un contratto triennale con la Roma, che sarà chiamato a ricostruire dalle macerie.

ATTESA – Con sé Petrachi porterà due uomini di fiducia: Pantaleo Longo (il segretario generale del Torino con un passato anche alla Lazio) e il capo scout Antonio Cavallo, la figura più vicina al direttore sportivo. L’ufficialità dell’accordo con la Roma però può slittare: le norme federali potrebbero costringere il club di Trigoria a dover aspettare fino al 30 giugno per dare il via libera definitivo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy