Parma, Ghirardi: “Fuori dall’Europa per colpa della solita burocrazia”

Il presidente del Parma torna sull’esclusione dei ducali dall’Europa

di finconsadmin

“Per la solita burocrazia non parteciperemo all’Europa League. Noi porteremo avanti fino in fondo le nostre ragioni”. Lo ha detto il presidente del Parma, Tommaso Ghirardi, ai microfoni di Rtl 102.5. “Mi viene la pelle d’oca a pensare queste cose perché noi abbiamo conquistato sul campo l’Europa con un sesto posto eccezionale e poi per la solita burocrazia italiana, non sappiamo ancora oggi perché, non ci parteciperemo”, ha affermato Ghirardi.

“Purtroppo siamo ricorsi ai tribunali, che è una cosa bruttissima, però noi siamo convinti di avere le nostre ragioni e fino in fondo vogliamo portarle avanti e speriamo che in futuro questo sia d’esempio anche per gli altri, perché credo che il campo debba essere il giudice del calcio e quando ottieni un risultato sul campo non può essere tolto dalla burocrazia”. L’esclusione del Parma dall’Europa League ancora brucia: “Infatti perdi entusiasmo, una persona come me che fa calcio da tantissimo tempo sta perdendo entusiasmo, infatti ho fatto una brutta intervista qualche mese fa dove ho parlato di questi argomenti, perché ho la pelle d’oca a parlarne ma mi stanno facendo passare la passione più grande che avevo e questo non è giusto”, ha sottolineato Ghirardi, prima di aprire una breve parentesi di mercato.

“Diciamo che abbiamo un’ottima squadra perché siamo arrivati sesti e abbiamo fatto solo una cessione, pure a malincuore, quella di Parolo che è anche un giocatore che ci ha rappresentato al Mondiale. Credo che un centrocampista dovremo prenderlo, stiamo valutando di prendere un centrocampista di qualità”.

Purtroppo – aggiunge – siamo ricorsi ai tribunali, che e’ una cosa bruttissima, pero’ noi siamo convinti di avere le nostre ragioni e fino in fondo vogliamo portarle avanti e speriamo che in futuro questo sia d’esempio anche per gli altri, perche’ credo che il campo debba essere il giudice del calcio e quando ottieni un risultato sul campo non puo’ essere tolto dalla burocrazia”. Ghirardi e’ ancora pieno di amarezza. “Perdi entusiasmo, una persona come me che fa calcio da tantissimo tempo e anche in giovane eta’ sta perdendo entusiasmo – continua – infatti ho fatto una brutta intervista qualche mese fa dove ho parlato di questi argomenti, perche’ ho la pelle d’oca a parlarne ma mi stanno facendo passare la passione piu’ grande che avevo e questo non e’ giusto”. Per il futuro, pero’, resta ottimista. “Diciamo che abbiamo un’ottima squadra perche’ siamo arrivati sesti e abbiamo fatto solo una cessione, pure a malincuore, quella di Parolo che e’ anche un giocatore che ci ha rappresentato al Mondiale. Percio’ credo che un centrocampista dovremo prenderlo, diciamo che stiamo valutando di prendere un centrocampista di qualita’”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy