Roma apripista con Paredes. Quanti argentini nell’orbita italiana

di finconsadmin

Le similitudini tra calcio argentino e calcio italiano, hanno da sempre contrassegnato una buona fetta di calciomercato tricolore. È infatti inequivocabile che dal paradiso del futbol albiceleste siano arrivati nel tempo alcuni di quelli che sarebbero poi divenuti i principali protagonisti del nostro campionato. Una tradizione che anche questo gennaio dovrebbe mantenere viva, perlomeno stando a quelle che sono le prime mosse effettuate dalle società italiane.

 

Ad aprire la strada sarà la Roma, seppure a scoppio ritardato. Leandro Paredes non ha mai preso il posto di Riquelme come in molti al Boca Juniors si sarebbero attesi, ma rappresenta senza dubbio un talento scintillante che in molte altre società avevano inseguito nel recente e remoto passato.
A lato del talento acquisito da Sabatini sono molti altri i calciatori che potrebbero rientrare nel giro italiano nei prossimi mesi, a partire da Ruben Botta che troverà una collocazione in campo dopo qualche mese di convalescenza ed apprendistato, per arrivare al forte difensore del San Lorenzo Emanuel Mas. Un talento solido e assolutamente pronto per i massimi livelli, vederlo in Italia non è utopia ma serve lavorare in fretta.
Il fuoriclasse da quelle parti, tuttavia, è un altro. Si chiama Angel Correa e su di lui hanno ormai messo gli occhi praticamente tutti i principali club europei. La premiata ditta Lammens-Tinelli, artefice delle fortune de los Cuervos ha però giurato che il progetto di fuoriclasse del 1995 farà la Libertadores prima di pensare ad un suo approdo nel vecchio Continente. Qualche offerta troppo bassa, anche dall’Italia, e il tentativo di Jorge Mendes di portarsi a casa buone percentuali del cartellino dello stesso Correa e dell’altro talento Villalba. Alan Ruiz è invece in uscita e con 4 milioni lo si porta a casa.

 

(Tuttomercatoweb.com)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy