Mercato, Sassuolo e Bologna su Iturbe

Appare plausibile che la Roma a gennaio lascerà partire l’argentino: si lavora sul prestito con diritto di riscatto e controriscatto per evitare minusvalenze e mantenere il controllo sul giocatore

di Redazione, @forzaroma

Juan Manuel Iturbe la scorsa estate era praticamente un giocatore del Genoa per 20 milioni di euro, ma Walter Sabatini tornò sui suoi passi. Pagare un giocatore 30 milioni di euro (tra percentuali da distribuire e commissioni) per poi rivenderlo appena un anno dopo per tanti soldi in meno, non la reputava un’operazione conveniente per il club. Quindi decise di puntare ancora su di lui. Dopo quattro mesi però in cui il ragazzo non ha mostrato grandi progressi e neanche una lontana speranza di consacrazione (sempre panchinaro dietro a Salah, Gervinho e a volte anche a Iago Falque), il direttore sportivo giallorosso ha maturato la decisione di mandarlo a giocare con maggiore continuità.

Probabilmente in prestito con diritto di riscatto e controriscatto e non più a titolo definitivo. Per evitare minusvalenze e mantenere il controllo sul giocatore, qualora l’ex attaccante del Verona dovesse riuscire a rilanciarsi. Una delle società che sembra essere molto interessata in questo senso è il Sassuolo, ma anche il Bologna non molla la presa. Lo riporta Goal.com.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy