Mercato Roma, per Ponce manca solo l’ok della Fifa

Per ufficializzare l’acquisto del giovane talento argentino, la Roma dovrà aspettare l’ok della Fifa o il 18esimo compleanno del ragazzo, il 29 marzo

di Redazione, @forzaroma

Sabatini, come noto, è sempre attivo sul mercato dei giovani talenti sudamericani. La Roma è sempre più vicina all’annuncio dell’acquisto di Ezequiel Ponce, manca soltanto l’ok della Fifa per tesserare il ragazzo dei Newell’s Old Boys da minorenne.

Come riporta goal.com, nel caso in cui l’approvazione non dovesse arrivare entro le prossime due settimane, la Roma aspetterà il 29 marzo, giorno del diciottesimo compleanno dell’argentino, per ufficializzare l’arrivo del Tanque (il carroarmato come lo chiamano i suoi attuali tifosi).
Nel momento in cui Ponce arriverà alla Roma, il club di Rosario riceverà 4,7 milioni di euro liberi d’imposta per il 60% dei diritti economici del ragazzo. Di questi soldi, un bonifico di 1,5 milioni di euro è già partito dall’Italia nelle scorse settimane e un altro milione e mezzo verrà girato a luglio nelle casse della società argentina.
In aggiunta, nello stesso mese, la Roma sarà costretta a versare 1,03 milioni di euro di tasse. Queste le prime tranches del pagamento, che precedono l’arrivo di Ponce nella Capitale, visto che il centravanti resterà in prestito ancora un anno nel club che lo ha cresciuto e formato.Poi però l’operazione dovrà essere definita e nel momento in cui alla Roma apparterranno anche i diritti sportivi del ragazzo, cioè dal gennaio 2016, il club giallorosso dovrà versare l’ultima tranche del pagamento pari a 1,7 milioni di euro netti.
Negli accordi presi tra le dirigenze, quello sarà anche il momento in cui Walter Sabatini avrà la possibilità di aumentare la percentuale di possesso del cartellino di Ponce, passando dal 60% all’80% pagando un’ulteriore rata da 2 milioni di euro.
In quel caso, Ponce verrebbe a costare definitivamente 6,7 milioni di euro alla Roma, ma i Newell’s Old Boys terrebbero il 20% sulla futura rivendita dell’attaccante. Soltanto per fare un esempio, nel caso in cui la Roma fra qualche anno volesse rivenderlo a 20 milioni di euro (valore fittizio), agli argentini spetterebbero 4 milioni.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy