Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

calciomercato as roma

Mercato Roma, da Ndombele a Kamara: la caccia al regista che dura da 2 anni

Getty Images

A 700 giorni dall'arrivo di Villar si cerca ancora un centrocampista. I due francesi in pole, ma resiste Grillitsch

Francesco Balzani

Due anni fa, o giù di lì. Era il 30 gennaio 2019, infatti, quando Gonzalo Villar firmava per la Roma diventando di fatto l’ultimo centrocampista acquistato dal club giallorosso. Settecento giorni dopo Tiago Pinto è ancora al lavoro per dare (i regali vanno fatti in tempo) un regista a Mourinho. I tentativi falliti in estate per Xhaka e quelli naufragati in autunno per Zakaria hanno cambiato i piani del General manager. Sta di fatto che con Darboe e Diawara in Coppa d’Africa e lo stesso Villar con un piede e mezzo fuori dalla porta per lo Special One i problemi a centrocampo si fanno sempre più importanti. E alle porte ci sono Milan e Juve. Quasi impossibile che Pinto possa accontentarlo prima dell’Epifania. Tre le strade che possono essere percorse in questi giorni, oltre alla quarta via che porta al famoso mister X.

French press con Ndombele e Kamara 

Il mercato della Premier è sempre il preferito da Mourinho. E per questo il nome di Tanguy Ndombele del Tottenham sarebbe più che gradito al portoghese. Il francese è stato allenato per un anno e mezzo dallo Special One e al Tottenham sta trovando meno spazio di quello che si aspettava. Il problema, mica piccolo, è il prezzo. Il suo cartellino non può costare meno di 30 milioni vista la cifra monstre spesa nel 2019 per lui: 62 milioni più 10 di bonus. E visti i 25 anni di età dell’ex Lione. L’unica ipotesi percorribile, quindi, sarebbe quella del prestito secco per 6 mesi o col diritto di riscatto. E poi a giugno chi vivrà vedrà. Totalmente diversa la situazione Boubacar Kamara. Il centrocampista del Marsiglia è in scadenza di contratto. Quindi, nel suo caso, andrebbero investiti subito 10-12 milioni senza aspettare tempi migliori. In questo caso però aiutano Under e Pau Lopez che saranno riscattati dal club francese per 20 milioni. 

 

 Getty Images

Grillitsch e una pista inglese che può riaprirsi

Situazione simile a quella di Kamara riguarda l’austriaco Grillitsch. Il contratto dell’austriaco con l’Hoffenheim scade a giugno, la Roma farà un tentativo per provare a prenderlo già adesso, nonostante la concorrenza, altrimenti se il giocatore non dovesse accordarsi con nessuno se ne riparlerà in estate a parametro zero. Quando il reparto verrà davvero rivoluzionato. Non c’è certezza, infatti, del rinnovo di Veretout mentre sono praticamente certe (se non arriveranno prima) le partenze di Villar e Diawara. Occhio poi al nome a sorpresa. Se Pinto non dovesse chiudere per Maitland-Niles, infatti, è ancora possibile ingaggiare un extracomunitario. E rispunta la candidatura di Loftus-Cheek che il Chelsea ha messo sul mercato e che ha il contratto in scadenza nel 2024. Mourinho lo ha fatto esordire in Premier e lo accoglierebbe a braccia aperte in Serie A dove Loftus ritroverebbe pure Tammy Abraham.