Mercato Roma, Corsi: “Saponara? Meglio fargli disputare un’altra stagione da protagonista all’Empoli”

“Per Saponara credo sia più giusto disputare una stagione da protagonista qui prima di prendere in considerazione altre destinazioni, Lazio compresa”

di Redazione, @forzaroma

Il presidente dell’Empoli Fabrizio Corsi, intervistato dai microfoni di Radio Olympiaha parlato delle situazioni di Valdifiori e Saponara.

Queste le sue parole: Valdifiori e Saponara sono i nostri gioielli. Il primo sicuramente partirà, aspettiamo la proposta giusta per lui e per noi, mentre per il secondo credo sia più giusto disputare una stagione da protagonista qui prima di prendere in considerazione altre destinazioni, Lazio compresa“.

 

 

Il presidente dell’Empoli ha parlato della situazione di Riccardo Saponara anche a Laroma24.it. Questa l’intervista: 

Presidente, qual è la situazione di Saponara? Avete avuto contatti con la Roma?
“Noi riscatteremo Saponara dal Milan e non mi risulta che la Roma sia sul giocatore. Sabatini non ci ha mai contattato e neanche mai detto “mi piace il giocatore”. Per noi, attualmente il giocatore è incedibile. Dovrebbe decidere eventualmente il giocatore di andare a fare un’altra esperienza. Noi però sappiamo che Saponara è convinto di rimanere a Empoli per un altro anno per completare la sua crescita”.
Forse prima di provare in un’altra ‘grande’ vuole pensarci bene, visto com’è andata al Milan?
“Può essere che al ragazzo gli riesce meglio essere un protagonista nell’Empoli che fare il numero ‘diciassette’ in una squadra in questo momento in cui è in fase di completamento”.
Vedrebbe bene Sarri allenare un grande club?
“Io lo vedo bene, ma deve avere giocatori  bravi e disponibili a seguirlo. Anche perchè lui è un tecnico che non è che si basa sul fumo. Sarri si basa sul lavoro e quindi ci vuole piena disponibilità dei giocatori, poi sicuramente con un lavoro di qualche mese è in grado di portare dei risultati anche straordinari”.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy