Lainez, l’allenatore attacca la famiglia: “Credono di avere Messi o Ronaldo in casa”

Miguel Herrera, tecnico del Club America: “Pensano sia il migliore al mondo, ma non devono correre perché così può perdersi”

di Redazione, @forzaroma

Miguel Herrera, allenatore del Club América, attacca i genitori di Lainez, giocatore messicano nel mirino anche della Roma di Monchi“La sua crescita di Diego è stata rafforzata da tutte le ferite che ha avuto – le parole a Televisa Deportes -. Ha debuttato in Primera Division quando era molto giovane, cosa che l’ha allontanato dalla sua famiglia. La cosa più difficile è tenere tranquilli i genitori, pensano di avere un Messi o Cristiano Ronaldo nella loro casa, corrono e pensano di avere il miglior giocatore del mondo. Non è questo il caso, Lainez si può perdere per strada, proprio come altri talenti sono andati perduti negli anni”.
Eppure Lainez a detta di tutti è un grande talento: “Ci sono tanti ottimi giocatori, ma devi farli crescere molto tranquillamente, non siamo in Europa o in Argentina, dove giocatori di diciassette o diciotto anni stanno già pensando al prossimo passo”. Il caso di Lozano (ora al PSV) è diverso secondo Herrera: “È partito quando aveva 20 anni. Ora è un grande giocatore, seguito da molti grandi club, ma sta già giocando in un grande club. In Argentina ci sono cinquanta o sessanta giocatori in partenza, dobbiamo convivere con l’idea che i giocatori di diciotto anni possono semplicemente andarsene”.
Lainez sembrava vicinissimo all’Ajax, ma il Club America ha chiesto 12 milioni di fronte all’offerta massima arrivata fino a questo momento di dieci. Oltre agli olandesi, come detto, c’è l’interesse della Roma e del Lione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy