Inter e Alvarez c’è il sì del Velez

di Redazione, @forzaroma

(Corriere dello Sport – A.Ramazzotti) – L’Inter ha messo le mani su Ricardo Gabriel Alva­rez, il talento del Velez Sar­sfield che ha fatto calcistica­mente innamorare il presiden­te Massimo Moratti.

Ieri due emissari del club di corso Vit­torio Emanuele, accompagnati anche da un avvocato, hanno raggiunto un accordo verbale con il presidente della società argentina, Fernando Raffaini, e adesso attendono solo il sì del giocatore che comunque, at­traverso il suo agente, Marcelo Simonian, ha già fatto capire da giorni che il suo desiderio è quel­lo di trasferirsi a Milano. La stra­da, dunque, sembra in disce­sa, anche se l’Arsenal non si sente fuorigioco ed ha pronto un rilancio. Wenger, pur rima­nendo sul vago, ha fatto sapere che «è molto attivo e che il suo telefono è sempre caldo » . In Argentina parlavano di una proposta dei Gunners da 14 milioni ma, probabilmente perché la proposta reale era più bassa, l’affare non si è con­cretizzato. Ecco perché l’Inter ha deciso di affondare ed è a un passo dall’aggiudicarsi il giocatore per una cifra che, bo­nus compresi (relativi alle ga­re giocate), si aggira sugli 11 milioni. Per Ricky è pronto un ingaggio da 5 anni con una ba­se fissa (1,2 milioni) e una se­rie di premi. Ad Alvarez si era­no interessati la Roma, la Fio­rentina e il Palermo ma quan­do le cifre sono lievitate, gli al­tri tre club italiani si sono tira­ti indietro. Zamparini, che credeva di averlo acquistato per 6 milioni (quando Alvarez era reduce da un infortunio e alle prese con problemi con­trattuali…), ieri a Sky ha di fat­to annunciato l’accordo tra il talento argentino e l’Inter: « Ci è sfuggito per meno della metà di quanto lo pa­gheranno. Andrà all’Inter» . La de­legazione neraz­zurra ha perfe­zionato l’opera­zione nel corso di una lunga tratta­tiva e nella notte italiana era a ce­na con il rappresentante del giocatore. Se non ci fossero colpi di scena, Ricardo potreb­be arrivare in Italia addirittu­ra la prossima settimana e sot­toporsi alle visite mediche di rito per poi aggregarsi alla squadra in ritiro. Il passaporto comunitario di cui è in posses­so non impedirà all’Inter di ac­quistare un extracomunitario, appunto Ever Banega.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy