Idea Babel, colpo a costo zero per l’attacco

di Redazione, @forzaroma

Velocità, tecnica e duttilità: il biglietto da visita di Ryan Babel non è male, soprattutto se si pensa alla possibilità di prenderlo gratis, dopo che l’Hoffenhein, squadra tedesca in cui l’olandese ha militato nell’ultimo anno, ha ufficializzato ieri la rescissione del contratto. 

Un addio consensuale, alimentato dalle insofferenze che l’attaccante non ha mai nascosto di fronte alla fragilità di una squadra non di primissimo piano: alla base della rottura c’è stato proprio questo, una incompatibilità tra le reali ambizioni dei tedeschi e quelle virtuali di un calciatore voglioso di misurarsi in palcoscenici di più alto livello. Nel marzo scorso, dopo una sonora sconfitta (7-1) patita contro il Bayern Monaco, Babel aveva dichiarato di voler tentare fortuna altrove e di non essere più disposto a figure di quel tipo: i tifosi, ovviamente, non l’hanno presa affatto bene, una mancanza di rispetto nei confronti di pubblico e società.

 

Scenari non nuovissimi a dire la verità: già con Benitez c’erano state parecchie frizioni nel periodo al Liverpool, quando un Twitter appena nato aveva raccolto gli sfoghi del ragazzo contro le decisioni di Rafa (“C’è gente a cui piaccio e gente a cui non piaccio e un giorno vedrete di cosa sono capace, al Liverpool o da qualche altra parte…”); carattere difficile, insomma, che ha ostacolato non poco una tecnica decisamente sopra la media: l’avventura inglese lo aveva consacrato, facendone uno dei migliori giovani della Premier, ma a 25 anni Babel si trova a dover dimostrare ancora di essere un grande calciatore. Una sfida (una delle tante) che in Italia è pronta a cogliere la Fiorentina: Pradè lo ammira da tempo, quando era direttore sportivo della Roma c’erano stati sondaggi e contatti, un feeling che potrebbe portarlo a vestire la maglia viola.

 

I giallorossi, dal canto loro, sono impegnati a sfoltire la rosa: via Borriello e, soprattutto, via Bojan, un’escalation di cessioni che rischia di impoverire troppo il reparto avanzato; l’idea Babel potrebbe essere il colpo dell’ultima ora, puntando sul suo status di svincolato e su un accordo per l’ingaggio che non supera di molto il milione di Euro.

 

M.P.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy