Everton, Ancelotti: “Aspettative alte su Kean, dobbiamo essere pazienti”

Everton, Ancelotti: “Aspettative alte su Kean, dobbiamo essere pazienti”

Il neo allenatore del club inglese ha parlato dell’attaccante finito anche nel mirino della Roma

di Redazione, @forzaroma

Carlo Ancelotti torna a parlare di Moise Kean. Quello dell’attaccante ex Juve (e uno degli obiettivi di gennaio della Roma) è uno dei temi preferiti dei tabloid inglesi nelle prime interviste con l’allenatore italiano. “L’aspettativa per lui è molto alta ma ha 19 anni, dobbiamo essere un po’ più calmi e pazienti”, ha spiegato il nuovo tecnico dell’Everton ai microfoni di Liverpool Echo. “Ha le giuste qualità per diventare un attaccante della Premier League ma ci vuole tempo perché ha 19 anni, è in un nuovo paese, con nuovi compagni di squadra e un nuovo allenatore. Dobbiamo lavorare con lui, cercare di migliorarlo… Anche lui però deve essere paziente. Non importa se giochi o non giochi, bisogna sempre provare ad usare ogni momento per migliorarsi giorno dopo giorno. A Parma è successa la stessa cosa: avevo molti giovani che sono diventati giocatori fantastici come Thuram, Crespo, Cannavaro… Pensate a Holgate, Kean, Calvert-Lewin, Tom Davies. Secondo me possono diventare giocatori fantastici”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy